Economia

Scrigno investe in Francia: accordo con Leroy Merlin per la distribuzione…

  • Abbonati
  • Accedi
made in italy

Scrigno investe in Francia: accordo con Leroy Merlin per la distribuzione in 120 punti vendita

Sarà l’anno dell’export per Scrigno, azienda riminese specializzata nella produzione di controtelai per porte e finestre scorrevoli, che nel 2015 punta a confermare il buon andamento dell’anno scorso e raggiungere i 65 milioni di fatturato. A indicare la strada da percorrere, l’accordo siglato nei giorni scorsi con il colosso francese del fai-da-te Leroy Merlin, che porterà oltre i 25 milioni i ricavi in Francia.

Il Paese d’oltralpe – spiega il direttore commerciale dell’azienda, Francesco Bigoni – è del resto il mercato principale per Scrigno, che 13 anni fa ha aperto in Francia la prima sede estera e ha di recente rinnovato l’accordo di distribuzione triennale con Saint-Gobain. Ora, grazie a Leroy Merlin, l’azienda riminese entra anche nel canale del fai-da-te: sarà presente, con una gamma ristretta di prodotti, nei 120 punti vendita francesi del gruppo, posizionandosi come quarto marchio, nella fascia alta di prodotto.

L’avventura francese non è che la punta di una strategia di internazionalizzazione che vede nel 2015, spiega Bigoni, una sorta di «anno zero», dopo una profonda ristrutturazione del canale distribuzione e marketing che punta a fare dell’export il focus di sviluppo per l’azienda. Attualmente, Scrigno esporta il 60% circa dei suoi 62 milioni di fatturato (dati 2014): dopo la Francia, il principale mercato è la Spagna, che nel 2014 sembra essersi lasciata alle spalle la crisi, mettendo a segno una crescita del 20%. Il piano di espansione oltreconfine prevede anche un rafforzamento in Gran Bretagna, Marocco, Belgio e Austria.

Senza trascurare il mercato italiano che, nonostante la stagnazione dei consumi e la sofferenza del mercato dell’edilizia, sta dando importanti segnali di ripresa, dovuti soprattutto alla spinta data dagli incentivi fiscali alle ristrutturazioni e alla scelta di scrigno di puntare su un’offerta di qualità.

© Riproduzione riservata