Economia

Opificio Golinelli, nasce a Bologna un nuovo centro della cultura…

  • Abbonati
  • Accedi
Manifattura e Ricerca

Opificio Golinelli, nasce a Bologna un nuovo centro della cultura tecnologica e imprenditoriale

Con un intervento di rigenerazione urbana di un'area industriale dismessa nasce a Bologna l'Opificio Golinelli. Centro di diffusione del sapere scientifico e tecnologico e della cultura imprenditoriale, è stato completato in questi giorni su una superficie di novemila metri quadrati nell'area delle ex Fonderie Sabiem, un pezzo di storia manifatturiera del capoluogo emiliano.

Una operazione firmata da Marino Golinelli, fondatore e presidente della casa farmaceutica Alfa Wasserman e che ha richiesto complessivamente un investimento di 12 milioni. L'Opificio, che sarà aperto per la prima volta alla città il 3 e il 4 ottobre, diventerà infatti il quartiere generale della Fondazione Golinelli, costituita nel 1988 dall'industriale bolognese per promuovere l'educazione e la formazione tra i giovani. Negli ultimi quindici anni i progetti della Fondazione hanno coinvolto quasi un milione di persone e il nuovo centro sarà in grado di accogliere oltre 150mila persone all'anno. «Si realizza il sogno di investire nel futuro di tutti con un'iniziativa concreta – dice Marino Golinelli - per prepararsi a vivere in un mondo diverso, globale, complesso, imprevedibile. L'Opificio è un luogo fisico dove i giovani possono costruirsi un bagaglio di valori etici del lavoro, dello studio, della responsabilità sociale e civile».

Il recupero di uno stabilimento industriale dismesso dal 2008 è il cuore di una struttura articolata in padiglioni interconnessi da un sistema di passeggiate, giardini e piazze. Qui trovano spazio Scienza in pratica (per le sperimentazioni scientifiche e tecnologiche), la Scuola delle idee (per sviluppare la creatività nei bambini), il Giardino delle imprese (per promuovere tra i giovani la cultura imprenditoriale), oltre alla sezione Educare a educare (per la formazione degli insegnanti).

Opificio Golinelli è punto di riferimento anche per Scienza in piazza, la manifestazione promossa dalla Fondazione per portare la cultura della scienza nelle aree urbane con mostre, convegni e laboratori. Il nuovo centro si colloca tra i più grandi laboratori sperimentali in Italia. Può ospitare contemporaneamente 400 ragazzi, con aule didattiche collocate in edifici che possono accogliere fino a 750 persone.

© Riproduzione riservata