Economia

Finpiemonte lancia nuovi strumenti per le aziende

  • Abbonati
  • Accedi
competitività

Finpiemonte lancia nuovi strumenti per le aziende

Sergio Chiamparino e Giuseppina De Santis, rispettivamente presidente e assessore alle Attività produttive della Regione Piemonte, prendono atto che l’economia del territorio è tutt’altro che brillante e, di conseguenza, servono nuovi strumenti a disposizione di Finpiemonte (la finanziaria regionale) per stimolare gli investimenti delle aziende. Investimenti sicuramente insufficienti, per scelta o per difficoltà di accesso al credito.

A disposizione, sino al 2018, ci saranno circa 300milioni di euro e il primo strumento già predisposto per il sostegno alle imprese è un cofinanziamento diretto in sinergia con il sistema bancario. La misura prevede uno stanziamento di Finpiemonte pari a 30-50milioni di euro sino al 2018, a fronte del quale le banche renderanno disponibili ulteriori risorse per 20-35milioni. Lo strumento - spiegano in Finpiemonte - è a disposizione di tipologie di interventi più ampie rispetto a quelle previste dai bandi regionali, integrando il panorama delle misure previste nell’ambito del Por. E Fabrizio Gatti, presidente di Finpiemonte, assicura che lo sportello del cofinanziamento aprirà a breve, non appena Banca d’Italia - che ha già concesso l’autorizzazione - comunicherà l’avvenuta iscrizione al nuovo albo unico. Gatti sottolinea anche che i tassi per la parte della finanziaria regionale saranno al di sotto del tasso bancario, arrivando sino alla metà in alcuni casi.

Tra gli altri interventi annunciati figura anche l’attivazione di un fondo di garanzia per consentire l’accesso ai finanziamenti bancari da parte dei condomini interessati a realizzare interventi per una maggior efficienza energetica, un fondo per progetti di investimenti e sviluppo delle imprese Midcap e un altro fondo destinato alle imprese di animazione per ottenere le fideiussioni necessarie a formalizzare accordi di coproduzione con la Rai. Entro il prossimo anno, inoltre, Finpiemonte lancerà il primo social impact bond in Italia per ridurre la dispersione scolastica tra gli studenti immigrati.

© Riproduzione riservata