Economia

La Liuc forma i manager 4.0

  • Abbonati
  • Accedi
INNOVAZIONE

La Liuc forma i manager 4.0

D’accordo le macchine. Ma poi serve anche il know-how. Al fermento di mercato visibile nell’area dei beni strumentali grazie agli incentivi di Industria 4.0, si aggiungono per fortuna iniziative anche sul fronte della conoscenza, con le università italiane impegnate in prima fila a formare studenti e dirigenti. La Liuc di Castellanza ha varato un programme executive dedicato ai manager, per fornire un quadro esaustivo dei nuovo paradigma industry 4.0.

Il programma, pianificato tra ottobre 2017 e maggio 2018, è rivolto a responsabili delle funzioni progettazione, ingegnerizzazione, tempi e metodi, produzione, logistica, miglioramento continuo e manutenzione ma è aperto anche ai loro diretti collaboratori. L’idea è quella di integrare le metodologie più rilevanti per il cambiamento e il miglioramento dei processi aziendali, coniugando anzitutto i temi della digitalizzazione con quelli dell’efficienza.

«Lean e Industry 4.0 – spiega il responsabile scientifico Tommaso Rossi – sono a nostro avviso legati in maniera indissolubile. Il Lean è un vero e proprio prerequisito per l'industry 4.0, infatti se i processi sono semplici, snelli e stabili, l'azienda è in condizione di affacciarsi a questo mondo. Intendiamo dunque far comprendere il circolo virtuoso tra principi lean e quarta rivoluzione industriale e, allo stesso tempo, trasferire le metodologie che consentono di progettare e gestire le fabbriche del futuro».

Per ciascuno degli argomenti trattati i partecipanti saranno chiamati a sperimentare quanto appreso all’interno di i-FAB, una “palestra” per adottare metodi e prassi di progettazione e gestione di fabbriche snelle e intelligenti in modo più semplice ed efficace rispetto a una modalità didattica più tradizionale.
Le attività didattiche (48 ore di lean manufacturing, 48 ore di Industria 4.0, 24 ore di gestione del cambiamento) saranno sviluppate in 8 moduli da 2 giorni consecutivi full time (venerdì e sabato), a cui si aggiungerà un progetto di 40 ore condotto da ciascun partecipante presso l'azienda di appartenenza sotto la supervisione di un docente della faculty dell'executive program.


© Riproduzione riservata