Economia

Ateneo di Cagliari in prima linea nella lotta al terrorismo

  • Abbonati
  • Accedi
sicurezza

Ateneo di Cagliari in prima linea nella lotta al terrorismo

Monitorare e prevenire i comportamenti anomali durante i raduni di massa e contrastare, quindi, le azioni terroristiche. La lotta al terrorismo internazionale passa anche per il lavoro di due laboratori di ingegneria elettrica ed elettronica dell’universit di Cagliari che proprio nel progetto Lets Crowd (Law enforcement agencies human factor methods and toolkit for the security and protection of Crowds in mass gatherings), avranno un ruolo chiave.

Il progetto europeo (tre milioni di euro di budget e un triennio di lavori volti ad arginare gli attacchi terroristici durante le manifestazioni di massa finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Horizon 2020) ruota attorno all’attivit di Pra Lab (Diee, dipartimento ingegneria elettrica ed elettronica, Universit di Cagliari guidato dal professor Fabio Roli e a cui partecipano anche Giorgio Fumera, Davide Ariu, Matteo Mauri) e Pluribus One (UniCa spin off).

Il laboratorio Pra Lab si occuper di sviluppo di strumenti di videosorveglianza intelligente e del processamento semi-automatico di immagini in grado di monitorare e rilevare comportamenti anomali in assembramenti pubblici – spiegano all’ateneo -. Inoltre, dar valore aggiunto alla “Computer vision for crowd protection - Intellingenza artificiale e visione mediata dalle macchine nella protezione delle folle” e avr la leadership nella pianificazione della strategia di comunicazione e del work package dedicato alla disseminazione e allo sfruttamento dei risultati di ricerca. Con il Pra Lab, coopera anche la spin off universitaria Pluribus One che avr il compito di approfondire gli aspetti del progetto legati a cybercrime e cyberattacks, occupandosi di analisi e sviluppo di casi d’uso del toolkit proposto da Lefts Crowd, implementando sofisticate componenti per un avanzato motore di analisi semantica messo a disposizione da uno dei partner del consorzio.

Il progetto, se ne discusso i giorni scorsi a Valencia, coordinato dall’Etra Investigacin y Desarrollo e oltre all’Universit di Cagliari vede partecipare la Polica Municipal de Madrid-Ayuntamiento de Madrid (Lea-Spagna), University of Applied Sciences-Police Affairs (Lea-Germania), Home Office Centre for Applied Science and Technology (Lea-Regno Unito), Crowd Dynamics International Ltd (Regno Unito), Deep Blue (Italia), European Emergency Number Association (Belgio), Expert System Spa (Spagna), Local Police Voorkempen-Lokale Politie Voorkempen (Belgio) e Ministro degli interni-Polizia di Stato (Lea-Italia), Proprs Ltd. (Regno Unito), Ministerio da Administracao Interna-Polcia de Segurana Pblica (Lea-Portogallo), Railsec Ltd (Israele), Ministry of Internal Affairs-Ministerul Afacerilor Interne (Lea-Romania) e Universidad de Cantabria (Spagna).

© Riproduzione riservata