Economia

Homi chiude con 62mila visitatori: il 18% dall’estero

  • Abbonati
  • Accedi
design

Homi chiude con 62mila visitatori: il 18% dall’estero

  • –di

In linea con le attese degli organizzatori, il Salone degli stili di vita Homi di Fiera Milano, giunto all’ottava edizione, ha chiuso con circa 62mila visitatori, che nei quattro girni di kermesse si sono recati negli spazi espositivi di Rho Per per conoscere le novità legate al mondo della casa e del design proposte da 1.370 espositori, di cui oltre un terzo in arrivo dall’estero. La quota di buyer internazionali si è invece attestata al 18%, con arrivi da 34 Paesi, in particolare da Spagna, Francia, Germania, Grecia e Portogallo, ma anche Russia, Cina, Giappone e Stati Uniti.

New entry, tra i Paesi di provenienza dei visitatori, è stato il Centro America, fanno sapere da Fiera Milano che, assieme all’agenzia governativa Ice, ha lavorato nei mesi scorsi per attrarre in fiera delegazioni di buyer «vip», selezionati tra architetti, interior designer e contractor.

In tutto 1.300 professionisti (per il 90% dall’estero), con un’attenzione particolare dedicata ai visitatori da Estremo Oriente, Stati Uniti, Sud America e Medio Oriente. Ma anche, per la prima volta, dall’Africa (Angola ed Etiopia).

Tra gli espositori, la maggioranza delle presenze estere è arrivata da Spagna, Francia, Germania e India sono maggiormente rappresentati.

Le tendenze
Il Salone degli stili di vita, dicono gli organizzatori, «si è confermato un appuntamento per operatori alla ricerca di prodotti caratterizzati da un alto tasso di sperimentazione e novità particolarmente originali e dai contenuti esperienziali: un progetto di manifestazione in grado di dare spazio anche a un nuovo e più evoluto concetto di italianità, senza dimenticare la tradizione dell’oggettistica nel nostro Paese».

Ampio spazio è stato dato da Homi ai nuovi trend, selezionati e approfonditi nelle diverse aree tematiche: HOMI Trends, che ha raccolto le tendenze di stile individuate dalla società di consulenza Wgsn; HOMI Smart, con prodotti e iniziative legati al tema del connubio tra tecnologia e design; Creazioni, sezione dedicata ai giovani creativi; Da Uno a Cento, iniziativa dedicata a pezzi unici o a tiratura limitata; HOMI Asia Design, che ha dato spazio ai designer che si ispirano a stili e tecniche del più grande continente.

Spazio inoltre ai designer emergenti, sia nell’area dedicata all’iniziativa «Design Competition – Condivisione», sia grazie alla collaborazione con il PoliDesign di Milano, che ha curato un’indagine sui nuovi materiali.

Per la prima volta, inoltre, il Salone degli stili di vita si è tenuto per due giorni in contemporanea con due fiere dedicate all’accessorio moda (Mccam e Mipel, concentrate su calzature e pelletteria), con un passaggio di testimone ideale tra eccellenze del made in Italy, dal design per la casa a quello per la moda, protagonista questa settimana a Milano con le sfilate.

Il prossimo appuntamento con Homi è dal 25 al 28 gennaio 2018 a Fiera Milano.

© Riproduzione riservata