Economia

3/4 Malta

  • Abbonati
  • Accedi
    INTERNAZIONALIZZAZIONE

    Iva all'8% e zone franche: ecco i Paesi stranieri in cui conviene investire

    Qual è il Paese straniero che offre maggiori sbocchi commerciali a chi investe? Dove la tassazione è più favorevole alle imprese? E dove si premia di più l'innovazione? Se avete un'impresa e puntate a internazionalizzare, ecco quattro «location» che potrebbero fare al caso vostro. Ce le suggerisce Antonello Martinez, partner dello Studio Martinez & Novebaci e presidente dell'Associazione italiana avvocati d'impresa

    3/4 Malta

    Un'azienda controllata o gestita a Malta da una società straniera è soggetta alla tassazione maltese sul reddito proveniente da qualsiasi paese del mondo, con un'aliquota standard del 35 per cento. Il sistema fiscale consente ai soci di un'impresa registrata a Malta di ottenere alcune tipologie di rimborsi delle imposte versate dalla società, con la possibilità di abbattere l'aliquota fino a 5 per cento. Il made in Italy ha già un mercato florido, con le esportazioni che occupano una quota di mercato intorno al 25% e l'interscambio che oscilla intorno ai 2 miliardi. «A Malta – sostiene l'avvocato d'impresa Antonello Martinez – c'è una tassazione che incide nella misura massima del 5%, con aliquote Iva allo 0% per prodotti alimentari e farmaceutici. Il made in Italy è molto apprezzato sull'isola, in particolare nei settori agroalimentare, ristorazione, abbigliamento e arredamento».

    © Riproduzione riservata