Economia

Da Larosa a Lazzarin: ecco gli influencer top nel mondo fitness

  • Abbonati
  • Accedi
Marketing

Da Larosa a Lazzarin: ecco gli influencer top nel mondo fitness

 Un post su Instagram della fitness influencer Silvia Fascians
Un post su Instagram della fitness influencer Silvia Fascians

Abbigliamento sportivo, integratori alimentari, attrezzatura per il fitness. E non solo. Gli influencer del fitness sono richiesti anche da aziende che pur non essendo immediatamente collegate a questo mondo possono trarre beneficio dall’affinità con i valori e con lo stile di vita che rappresentano. Ma chi sono i personaggi più popolari e quindi spendibili per le azioni di marketing mirate sulla rete?

Secondo l’Osservatorio di Alkemy, realizzato per Il Sole 24 Ore, al primo posto di questa speciale classifica il punteggio più alto è ottenuto da Andrea Larosa, atleta e trainer delle discipline street workout e calisthenics, particolarmente attivo su Instagram ma con un buon seguito anche su YouTube e Facebook. Forte del suo ampio seguito sui social (170mila follower Instagram, 44mila fan su Facebook e 43mila iscritti al canale YouTube), Andrea Larosa ha dalla sua una notevolissima capacità di stimolare le reazioni degli utenti con i suoi contenuti (tra like e commenti un suo post Instagram genera in media oltre 18mila interazioni). Si sono accorti di questo potenziale alcuni brand, come Bodytime, azienda francese di abbigliamento sportivo, e Foodspring, specializzata nell’alimentazione sportiva, che appaiono frequentemente nei contenuti dell’atleta, con tanto di codice sconto riservato ai suoi follower per l’acquisto sui relativi e-commerce.

In seconda posizione troviamo il padovano bodybuilder Danny Lazzarin, seguito dal suo allenatore Giacomo Spazzini, preparatore atletico di crossfit, fitness e bodybuilding, quest’ultimo con una presenza social quasi esclusivamente concentrata su Instagram. Danny Lazzarin sostiene attraverso i suoi canali, ma in modo piuttosto discreto, il negozio di integratori IAFstore. Giacomo Spazzini sostiene un brand di integratori (Watt Nutrition), ma senza contaminare i propri contenuti, che sono concentrati essenzialmente nella promozione della sua attività di allenatore. Le collaborazioni di Lazzarin e Spazzini confermano il loro profilo molto «tecnico».

Nella top five Michael Spampinato, molto seguito sia su Instagram che su YouTube, che tratta di fitness come stile di vita, con approccio meno tecnico dei precedenti, e per questo più aperto a collaborazioni eterogenee, dagli integratori (lo store Myprotein nel suo caso) all’abbigliamento (Millionaire), comunque sporadiche e poco invasive. In quinta posizione la prima donna, Silvia Fascians, che ancor di più porta l’attenzione su uno stile di vita sano, di cui il fitness è uno dei pilastri. È suo il post in evidenza per la categoria (si veda l’immagine sotto), a sottolineare “fitness e stile di vita sano” come via di uscita da problemi di salute e disturbi alimentari nel suo caso. Tema caro anche a Michael Spampinato, che nella sua bio sottolinea il suo stato di «ex-obeso».

L’utilizzo di Instagram di Silvia Fascians appare piuttosto genuino, e per questo potenzialmente più credibile, rispetto ad altri utenti più «tecnici» o già più presidiati dai brand; su YouTube, invece, a contenuti che mantengono comunque un approccio visibilmente spontaneo, viene associata sistematicamente la sponsorizzazione per lo store MyProtein.

«Non stupisce come il mondo del fitness, così affine a quello dell’estetica, trovi in Instagram lo strumento elettivo per diffondere immagini simbolo di bellezza e salute - commenta Matteo Menin (VP communication Alkemy) - È qui che si sviluppa la maggiore interazione tra utenti rispetto a questo tema, seguito da YouTube, popolato da un minore numero di influencer rispetto a Facebook, ma caratterizzato da una maggiore efficacia dei contenuti».

© Riproduzione riservata