Economia

Bruxelles pressa la Basilicata sulla spesa dei fondi 2014-2020

  • Abbonati
  • Accedi

Bruxelles pressa la Basilicata sulla spesa dei fondi 2014-2020

Basilicata, le pressioni della Ue si fanno sentire (Reuters)
Basilicata, le pressioni della Ue si fanno sentire (Reuters)

Le pressioni della Ue si fanno sentire, gli incontri di monitoraggio periodici sono incalzanti e la Basilicata, regione storicamente virtuosa nell’ultilizzo dei fondi europei - anche dopo il terremoto giudiziario che ha investito il governatore - accelera sulla programmazione 2014-2020. La spesa rendicontata - dato su cui oggi c’è ora massima attenzione per evitare a fine anno il disimpegno automatico- è per il Po Fesr a 55,70 milioni su un totale di 826,03 (6,6%) a fronte di un obbiettivo da realizzare a fine anno di 130milioni (15,7); per il Po Fse la spesa (rendicontata e certificabile a completamento dei controlli in corso) è di circa 24,9 milioni su un totale di 289,6 (8,3%) e dovrà raggiungere quota 41 milioni (14%). Infine, il Programma di Sviluppo Rurale (Fesar) ha una dotazione di 671,37 milioni di euro, di cui 136 da spendere entro dicembre 2018; ad oggi ne sono già stati liquidati circa 102milioni.

Fin qui lo stato dell’arte. «Sono state attivate 111 procedure selettive, tra bandi, manifestazioni di interesse e procedure negoziali, per un importo complessivo di circa 533 milioni di euro, pari al 65% della dotazione complessiva del Programma Po Fesr di 826,03 milioni - si legge nella documentazione dell'ultimo comitato di sorveglianza -. Grazie ad altre procedure in corso di attuazione, che saranno formalmente attivate entro la fine del 2018, l’importo delle risorse attivate dal PO FESR potrebbe salire a 773 milioni di euro, attestando così l'attivazione del Programma al 93,7%». I 586 progetti selezionati ed ammessi a finanziamento ammontano a 457,19 milioni di euro (55% della dotazione) e i pagamenti sostenuti e rendicontati dai beneficiari ammontano a 55,70 milioni. La spesa potrebbe anche arrivare a 164 milioni, ben oltre l’obiettivo, anche se potrebbe non esserci il tempo necessario per certificarla tutta.

Quanto al Po Fse, si prevede di superare il target con 49 milioni di spesa rendicontata. Sono stati programmati interventi per oltre 118 milioni di euro pari al 41% grazie ad investimenti nelle aree strategiche chiave del Programma : si cerca di dare risposta alla grave crisi occupazionale ed al rilevante aumento della povertà, oltre che a dare sostegno allo sviluppo attraverso la qualificazione del capitale umano, anche della Pa.

Infine, nell’ambito dello Sviluppo Rurale sono state impegnate risorse per 458 milioni pari al 68% della dotazione complessiva.

© Riproduzione riservata