Economia

Il lavoro? Sempre più «virtuale»: la catena Macy’s…

  • Abbonati
  • Accedi
e-commerce

Il lavoro? Sempre più «virtuale»: la catena Macy’s cerca 80mila lavoratori solo per il web

Macy's  Store, Manhattan, New York City (Marka)
Macy's Store, Manhattan, New York City (Marka)

L’exploit dell’e-commerce crea posti di lavoro “virtuali”. È così negli Stati Uniti, dove si sono aperte le selezioni per 80mila lavoratori stagionali in vista del Natale. I curricula vanno inviati ai recruiter di Macy’s, la catena statunitense dei grandi magazzini. Dimenticatevi gli addetti ai pacchi regali o ai ragazzi vestiti da Babbo Natale. La particolarità, in questo caso, è che si tratta di 80mila posti tutti concentrati sull’online, come segnala l'agenzia di stampa Reuters.

Macy's – che ha anche circa 200mila dipendenti “reali” – assegnerà le nuove risorse “virtuali” verso due destinazioni. In 23.500 saranno all’opera nei centri online per evadere gli ordini di e-commerce in tutti gli Stati Uniti, 5.500 in più rispetto al 2017.

Il resto dei nuovi ingressi, invece, andrà a rafforzare i call center di Macy’s che dovranno dare informazioni in vista del Thanksgiving Day Parade, evento che si svolge ogni anno a New York a fine novembre.

Il colosso dei grandi magazzini risponde così ad Amazon per cercare di sottrarre clienti virtuali al colosso fondato da Jeff Bezos. Il business online di Macy's, del resto, ha registrato una crescita a due cifre nel secondo trimestre del 2018, con le vendite attraverso la sua app mobile che sono aumentate di oltre il 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E in Italia? Ancora presto per il Natale, i riflettori si sono accesi per ora sulla festa di Halloween.

Proprio oggi si è svolto il casting di attori per animare il parco divertimenti di Mirabilandia. Sono stati reclutati attori, figuranti e candidati anche senza esperienza, pronti a vestire i panni di zombie e creature mostruose. La selezione si è svolta presso il Teatro Pepsi di Mirabilandia, dove si sono presentati in 700 per 400 posti, in questo caso tutti “reali”.

© Riproduzione riservata