Economia

Da Mirabilandia a Dubai per esportare il lusso made in Italy

  • Abbonati
  • Accedi
turismo & business

Da Mirabilandia a Dubai per esportare il lusso made in Italy

È di un italiano “emigrato” negli Emirati la società che negli ultimi 5 anni, ha organizzato alcuni dei più grandi (e lussuosi) eventi della Penisola Araba: dal Capodanno Cinese al Dubai Mall, al Qatar National Day al Katara Cultural Village di Doha, confermando ancora una volta come il gusto e l'eccellenza del Made in Italy siano apprezzati in Medio Oriente.

Cels Group è nata appena 5 anni fa, quando Alessandro Gaffuri, milanese oggi quarantacinquenne con un passato da direttore artistico presso grandi gruppi italiani e di direttore operativo a Mirabilandia, decide di “mollare tutto” e mettersi in proprio, ma non nel suo Paese, bensì in un territorio completamente nuovo caratterizzato da potenzialità economiche altissime. Una scommessa, nel vero senso della parola, nella quale investe tutto con una sorta di “all-in” da cui può uscire completamente rovinato o con una vittoria strabiliante. Una vittoria, è evidente, che oggi è rappresentata da un fatturato in costante crescita (12 milioni di euro nel 2017 e un previsionale di 15 nel 2018) e uno staff di 40 persone, tra dipendenti e collaboratori, provenienti da 25 paesi diversi (Italia, Spagna, Filippine, Sud Africa, Australia, Argentina, Francia, Finlandia, Russia, Giordania, Nigeria, Sri Lanka, Marocco, Egitto, Inghilterra, Eritrea, Libano, India e Arabia Saudita).

Nei suoi 5 anni di vita Cels Group amplia la sua offerta al punto da diventare il punto di riferimento di molti dei lussuosi Mall che si trovano negli Emirati e in Qatar per organizzare non solo concerti (o musical, come nel casi di Alice in Wonderland), ma anche festival di respiro internazionale come quello dei Kite per Aspire Foundation o il Lake Festival ai quali hanno preso parte decine di migliaia di persone in pochi giorni.

L'indotto per le PMI italiane, generato da Cels che si rivolge speso a fornitori del nostro Paese è stimabile in circa 5 milioni di euro.

Presente con sedi proprie, oltre che a Dubai e Doha, a Jeddah, Londra e Kuwait City, oggi Cels Group, torna in Italia e apre un ufficio a Milano da dove si sta già lavorando per organizzare l'evento più trendy del prossimo Natale: l'illuminazione di Cervia e Milano Marittima che, proprio negli ultimi anni, hanno scelto di investire anche sul turismo invernale

© Riproduzione riservata