Economia

Il tour operator francese KappaViaggi sigla intese sul mercato italiano

  • Abbonati
  • Accedi
vacanze

Il tour operator francese KappaViaggi sigla intese sul mercato italiano

Il gruppo turistico francese KappaViaggi è sbarcato sul mercato italiano e sta sviluppando una rete di alleanze con i network distributivi di vacanze e pacchetti turistici. KappaViaggi non vende direttamente al consumatore finale, ma opera nel b2b. «Dopo gli accordi con Bluvacanze - spiega Michele Mazzini, manager per l’Italia - abbiamo siglato accordi di tipo commerciale con Gattinoni e con il raggruppamento Marsupio-Fespit-Achille Lauro. L’obiettivo è di sviluppare relazioni con i leader del mercato italiano nella distribuzione dei prodotti turistici. La formula KappaViaggi è particolare, non usiamo infatti charter, ma voli di linea e low cost». KappaViaggi fa parte del gruppo Versailles Voyages a sua volta controllato dalla holding NG Travel. È in corso di preparazione il Catalogo Estate 2019 che includerà alcuni Kappa Club eClub Coralia nel Mediterraneo. Perno centrale di KappaViaggi è infatti il Kappa Club - come si legge in una nota - con formule di soggiorno all inclusive: 17 destinazioni in tutto il mondo per un totale di 19 hotel di alta gamma, che puntano sulla conoscenza dei luoghi. Nosylis Collection è l'ultimo brand di NG
Travel e si rivolge al mercato italiano. Sono 30 le destinazioni nel mondo proposte dal tour operator francese che spaziano da Bali ad Haiti, dalle Maldive al Messico. In totale NG Travel commercializza 45 villaggi (si punta a salire a quota 60 entro il prossimo anno), ha sviluppato unvolume d’affari di 240 milioni con 200mila clienti. «Dieci anni fa abbiamo sviluppato internamente il nostro motore di ricerca Air Fox - spiega Mazzini - ottenendo la possibilità di non lavorare con i charter e, di conseguenza, di abbassare i rischi in maniera considerevole. Tramite Air Fox ogni notte 45 milioni di interrogazioni si
traducono, la mattina dopo, nelle migliori offerte che gli agenti di viaggio possono abbinare ai nostri prodotti. Questo significa scardinare la rigidità dei pacchetti villaggio con settimana secca: da noi si può partire e tornare quando si vuole. È possibile anche fare solo 3 notti, l'importante è che ci sia il volo».

© Riproduzione riservata