Economia

All’asta gli arredi di cinque alberghi storici della Sicilia: da…

  • Abbonati
  • Accedi
turismo d’arte

All’asta gli arredi di cinque alberghi storici della Sicilia: da Villa Igiea a Palermo all’Excelsior Catania, dallo sgabello di Wagner a Ducrot

Arredi storici e splendidi, testimonianze uniche della grandeur siciliana. Dopo l’aggiudicazione delle strutture alberghiere simbolo della storia dell’isola e dell’Italia vanno all’asta il 15 novembre gli arredi, buona parte in dispersione alcuni invece vincolati a rimanere dove sono. Poltrone, sofà, quadri, statue che hanno finora arredato Grand Hotel Villa Igiea, Grand Hotel et Des Palmes e Hotel Excelsior di Palermo, Excelsior Grand Hotel di Catania, Hotel Des Etrangers & Spa di Siracusa. A curare l’asta la Bonino di Roma, sul cui portale sono consultabili i lotti.

Villa Igiea: l'asta si compone di 122 lotti che arredano ancor oggi il famoso Grand Hotel di Palermo, in cui la collaborazione tra il genio imprenditoriale della Famiglia Florio ed il talento di Ernesto Basile (1857-1932) realizzò il monumento del Liberty siciliano. Ettore De Maria Bergler, Vincenzo Irolli, Antonino Leto, Francesco Lojacono e naturalmente Vittorio Ducrot sono alcuni dei nomi legati a questa eccezionale impresa. Le loro opere sono l'asse portante degli oggetti in asta. Abbondano ceramiche, sculture, stampe e soprattutto mobili sia da camera sia per gli spazi di rappresentanza. Non va dimenticato che alcuni dei lotti - identificati individualmente - sono inamovibili dai luoghi in forza di un provvedimento delle autorità di tutela del patrimonio culturale.

Excelsior Catania: l'asta si compone di 54 lotti, prevalentemente arredi di fattura moderna, tra cui poltrone, tavoli, lampadari e specchiere. I dipinti, così come le stampe, sono puramente decorativi. Tra i lotti, molti gruppi omogenei di oggetti, oggi arredo delle aree di rappresentanza e delle stanze dell'hotel. Tutti i lotti sono liberamente asportabili.

Excelsior Palermo: l'asta si compone di 60 lotti, di cui il gruppo più interessante è rappresentato dai lampadari e dalle appliques in vetro soffiato, di produzione muranese. Le graziose vetrinette poste all'ingresso, unitamente ai mobili al piano, rivestono carattere prevalentemente d'uso. I dipinti sono, invece, copie di opere di grandi maestri, realizzate a fini di arredo. Tutti i lotti dell'hotel sono liberamente asportabili.

Des Palmes: una colonna decorata a mosaico attribuita alla bottega medioevale dei Vassalletto, una collezione di statue palermitane dei secoli XVIII e XIX, i mobili che arredavano l'hotel al tempo del soggiorno di Wagner, e persino lo sgabello da pianoforte che il grande musicista utilizzò durante la composizione del “Parsifal”, tra il 1881 e il 1882. Sono 79 i lotti che permettono di rivivere le meraviglie di uno dei luoghi simbolo della grande Palermo ottocentesca. fare attenzione però ai lotti inamovibili dall’albergo.

Des Etrangers Siracusa: 45 lotti, tra i migliori arredi Liberty e Deco degli hotel considerati. Parte di essi richiama il gusto primo 900 dello storico hotel. Gli arredi delle stanze sono anch'essi improntati al gusto Belle Epoque, con ampio uso dello stile floreale sia nelle decorazioni sia nel design. Tutti i lotti dell'hotel sono liberamente asportabili.

© Riproduzione riservata