Economia

Bando da record per il tartufo bianco di Alba: offerte top da Hong…

  • Abbonati
  • Accedi
enogastronomia

Bando da record per il tartufo bianco di Alba: offerte top da Hong Kong, sfiorati i 400mila euro, prezzi in calo

Asta a livelli record per i tartufi bianchi di Alba, nella kermesse che ha visto collegati in contemporanea il Castello di Grinzane Cavour, la città di Matera che si appresta a essere Capitale europea della cultura 2019 e il ristorante 8 e mezzo di Umebrto Bombana, tre stelle Michelin di cucina italiana più noto dell’Asia a Hong Kong. Il ricavato complessivo dell'edizione 2018 dell'Asta mondiale del tartufo bianco di Alba ammonta a 394mila euro. Lo scoso anno il ricavato che va in bneficenza era stato di 370mila euro. Come si legge in una nota «il lotto finale, splendido esemplare del peso di 880 grammi, è stato conquistato da un giovane imprenditore di Hong Kong dopo una sfida in diretta con le Langhe e la Basilicata, per la ragguardevole cifra di 85mila euro. Quanto raccolto a Grinzane Cavour verrà destinato in parte alla Fondazione Nuovo Ospedale Alba Bra Onlus e in parte a soggetti ancora da individuare. I proventi di Hong Kong giungeranno ancora una volta all'Istituto Mother's Choice che aiuta bambini senza famiglia e giovani madri in difficoltà. Il ricavato dell'asta materana verrà destinato all'associazione “Con Cuore Impavido”, impegnata a favore degli ammalati di Sla e delle loro famiglie e alla onlus della Federazione Italiana Cuochi che opera nel corso di emergenze. Tomaso Zanoletti, presidente dell'Enoteca regionale piemontese Cavour ha sottolineato che «l'annata favorevole per la nascita dei tartufi ha consentito di presentare esemplari di eccezionale bellezza e qualità, molto apprezzati dalle platee concorrenti. Ancora una volta Hong Kong ha dimostrato la sua passione per questo meraviglioso prodotto della nostra terra, unendovi sensibilità e destinando importanti risorse a fini benefici, come del resto hanno fatto anche gli ospiti a Grinzane e a Matera». Matteo Ascheri, presidente del Consorzio tutela barolo barbaresco Alba langhe e Dogliani ha aggiunto: «Un'alleanza strategica quella tra i grandi vini delle Langhe e il tartufo bianco di Alba, capaci di parlare una lingua internazionale e di essere ambasciatori nel mondo delle nostre colline Unesco. Sui mercati orientali, in particolare, cresce la passione e la cultura per i nostri vini e la nostra cucina, e di conseguenza la richiesta e l'export». L’ottima produzione 2018 ha visto aumentare la qualità (l’anno scotrso la siccità prolungata aveva creato problemi) e ha fatto calare anche i prezzi dai 600 euro in media all’etto rilevato alla Fiera del tartufo di Alba, si è passato ai 300-350 euro di quest’anno per pezzature intoro ai 20 grammi. Il fatturato del tartufo in Italia è stimato intonro ai 40o milioni di euro.

© Riproduzione riservata