Economia

Dossier Al via Connext: a Milano le imprese disegnano il futuro

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 47 articoliConnext Vision Business Networking

Al via Connext: a Milano le imprese disegnano il futuro

Far crescere le imprese, stimolare alleanze e reti, condividere gli esempi positivi: prende il via oggi Connext, il primo grande evento nazionale di partenariato industriale di Confindustria. Due giorni di lavoro, oggi e domani, al Mi.Co di Milano. I numeri sono imponenti: si sono registrati 6mila imprenditori e manager, gli espositori sono 450, sono più di 1700 gli incontri BtoB programmati. Per creare occasioni di business e di crescita del sistema produttivo.

«Connext è un esperimento che apre una nuova stagione del nostro mondo associativo», è il commento di Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria. «È un evento realizzato dalle imprese per le imprese - ha aggiunto - con l'obiettivo di disegnare un futuro per il mondo produttivo, per fare squadra e mettere a fattor comune eccellenze e conoscenze. Come Confindustria il nostro compito deve essere anche quello di accompagnare la crescita delle imprese».

Ci sono tantissime piccole imprese tra visitatori e stand, insieme alle medie aziende eccellenti e i grandi nomi, come elenca il comunicato diffuso ieri da Confindustria: tra queste Enel, Leonardo, Eni, FS, Google, Amazon, Sogin, Italtel-Exprivia, Tim con Olivetti, Ibm, Siemens, Audi, Masterdard-Europe, Edenred Italia.

L'evento è stato realizzato con il sostegno di Intesa San Paolo, Umana, 4.Manager e Fondimpresa, in collaborazione con Assolombarda e Unindustria Lazio. A Connext sarà presente tutto il mondo Confindustria, dalla Luiss alla Liuc, a Fondirigenti a molte associazioni territoriali con il nuovo stand. Ci saranno tutte le realtà settoriali del mondo dell'impresa, per accrescere le opportunità di connessioni e di rete. E a Connext saranno presenti anche imprese non aderenti al sistema associativo di Confindustria, proprio per aumentare la possibilità di scambi e di crescita.

Una attenzione particolare è stata data alle start up: ne sono attese oltre 200, 20 sono le vincitrici della Call 4 Startup, che entreranno di diritto a Connext.
Non ci sarà solo l'Italia: oltre 50 aziende arrivano da Germania, Marocco, Romania, Bulgaria, Albania, Serbia, Macedonia e Bosnia Erzegovina. Sono previsti incontri bilaterali e un appuntamento particolare sarà dedicato al made in Italy nel mondo: le aziende italiane del settore Food incontreranno gli operatori delle reti commerciali tedesche. L'attività internazionale si è realizzata grazie alla collaborazione di partner come CGEM, (Confindustria del Marocco), Confindustria Assafrica e Mediterraneo, la Bdi (Confindustria tedesca) e AHK (Camera di Commercio Italo Germanica), Confindustria Est Europa e l'Agenzia Ice.

Il calendario prevede eventi e convegni. Dopo l'inaugurazione con il presidente Boccia, sono previsti 36 eventi di Confindustria, iniziative sui temi strategici per l'impresa, eventi sulle prospettive future sui driver tematici con interventi di relatori conosciuti nel mondo: Stefano Boeri su “aree metropolitane motore dello sviluppo”; Gry Hasselbach su “la fabbrica intelligente”; Geoff Mulgan su “la persona al centro del progresso”; Francesca Bria su “il territorio laboratorio dello sviluppo industriale”; Davide Thorne e Stefano Barrese su “dialogo intorno al made in Italy”.

© Riproduzione riservata