Economia

«Nelle università del Sud formazione di alto livello»

  • Abbonati
  • Accedi
Intervista

«Nelle università del Sud formazione di alto livello»

Un centro di eccellenza con ben 1.700 persone a Napoli. Un capitale umano che ne ha fatto un modello di successo replicato poi a Cagliari. Sono questi i due Delivery center che Accenture ha in Italia inseriti in un network mondiale che conta oltre 50 centri sparsi in tutto il mondo. A riprova che si può investire con successo nel Sud del Paese. Fabio Benasso, presidente e amministratore delegato di Accenture Italia, sottolinea come «portando lavoro in loco, innovazione, competitività dando valore ai clienti ed è diventato un polo di assoluto rilievo per competenze, qualità e performance».

Presidente, quali sono gli elementi, i fattori che hanno fatto diventare il Delivery center di Napoli un polo di eccellenza?

Siamo partiti sviluppando un eccellente rapporto di collaborazione con l’università Federico II anche attraverso percorsi di specializzazione ed oggi abbiamo un centro attivo sul fronte dell’innovazione, è competitivo sui costi, leader nella reusability, sviluppa servizi scalabili ad alta tecnologia e valore aggiunto. C’è visione industriale dove convivono ingegneri, fisici, laureati nelle Stem e in discipline umanistiche.

Questo modello è poi stato replicato a Cagliari.

Quel centro è nato tre anni fa in collaborazione con Avanade (joint venture tra Accenture e Microsoft ndr) ed ha una naturale vocazione ad essere complementare con Napoli e al termine del corrente anno fiscale (il prossimo agosto ndr) occuperà 500 persone. Qui in modo particolare si creano competenze riutilizzabili.

Quanto è importante sviluppare un rapporto con le università?

Siamo in contatto con le migliori università d’Italia come, per esempio, il Politecnico di Milano, Bocconi, quelle di Roma, Torino e la Federico II di Napoli e lavoriamo in maniera strutturale anche prima della fase d’orientamento. Facilitiamo la continuità tra laurea e master collaborando anche per portare avanti progetti post graduate. Per Accenture la formazione è centrale: a livello mondiale investiamo circa un miliardo di dollari per i dipendenti.

Come si convince una grande azienda multinazionale ad investire in Italia?

Accenture Italia è molto importante per il Gruppo che con costanza ha investito nel nostro Paese, investimenti che hanno creato valore. In Accenture a livello globale c’è la consapevolezza che in Italia esistono delle eccellenze uniche.

© Riproduzione riservata