Economia

Ecco l’Happy Meal Readers di McDonald’s, collana di libri per…

  • Abbonati
  • Accedi
Consumi

Ecco l’Happy Meal Readers di McDonald’s, collana di libri per bambini

Si chiama Happy Meal Readers e contiene quello che potrebbe essere il best seller dell’anno. Per il popolare menù destinato ai più piccoli McDonald’s lancia, in alternativa al classico gadget, una collana di libri per bambini in età prescolare scritti da Cressida Cowell, autrice dei libri le cui opera hanno ispirato i film della serie Dragon trainer. Il progetto di McDonald’s prende il via oggi e durerà tutto l’anno: la collana prevede 12 volumi e ogni otto settimane saranno disponibili due nuovi titoli tra cui scegliere. I mattatori della serie sono i gemelli Gelsomino che grazie a una macchina del tempo visitano la terra dei dinosauri diventando protagonisti di avventure e scoperte ai confini della fantasia. «Siamo fieri dell’impegno che stiamo portando avanti per le famiglie - dice Mario Federico, amministratore delegato di McDonald's Italia -. Vogliamo offrire ai tantissimi bambini e ai loro genitori che ci visitano ogni giorno un'esperienza memorabile all'interno dei nostri ristoranti, con attenzioni pensate per loro come il servizio al tavolo e le aree gioco, una proposta di menu sempre più attenta alle loro esigenze e l'offerta di occasioni per trascorrere del tempo insieme. Ecco perché Happy Meal Readers è un progetto fortemente strategico per McDonald’s e avrà quindi un respiro di lungo periodo». Nei ristoranti della catena fino la fine di marzo i bimbi potranno partecipare a «Che storia! Festa del libro e della lettura» laboratori di lettura gratuiti per bambini organizzati in tutti i McDonald’s d’Italia. Secondo Federico entro l’anno potrebbero essere distribuiti oltre 3 milioni di libri perché i piccoli nativi digitali conoscono i libri cartacei e amano farsi raccontare dai genitori favole e storie come quelle dei gemelli Gelsomino. Una via che sviluppa le capacità di apprendimento e di educazione emotiva nei bambini.

«Oggi sono tantissimi le mamme e i papà secondo cui i libri aiutano i bambini a sviluppare capacità di apprendimento, di educazione emotiva e che sostengano la crescita - commenta Alberto Pellai, psicoterapeuta dell’età evolutiva -. Proprio di recente un’importante analisi resa possibile dalla Nuffield Foundation e realizzata da studiosi della Newcastle University, ha rivelato che i bambini cui i genitori leggono regolarmente libri in età pre-scolare hanno un vantaggio di circa otto mesi nell’acquisizione delle competenze linguistiche rispetto ai loro coetanei cui manca questo elemento. Questo vantaggio si manifesta nella capacità espressiva e di prelettura, ma soprattutto in quella comprensiva del bambino, ovvero nella sua abilità di intendere ciò che gli viene detto o ciò che ascolta nel suo ambiente di vita».

© Riproduzione riservata