ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùB20 sull’energia

Imprese, Marcegaglia: «Incentivi per decarbonizzazione e combustibili puliti»

Cingolani: «Occorre rimuovere gli ostacoli burocratici, generare un nuovo percorso che veda impegnati tutti gli attori in campo»

di Nicoletta Picchio

(imagoeconomica)

2' di lettura

Accelerare la transizione energetica, per arrivare a emissioni zero e a un uso efficiente delle risorse. Ci sono da raggiungere gli obiettivi dell'accordo di Parigi, occorrono più investimenti e una partnership tra pubblico e privato, per far sì che nessuno resti indietro.
É il messaggio arrivato dai lavori del Dialogo B20-G20 su energia, clima e ambiente, dedicato al ruolo del sistema imprenditoriale nell'affrontare la crisi climatica.

Marcegaglia: «Incentivi per decarbonizzazione e combustibili puliti»

Per spingere sull'utilizzo di combustibili puliti e sulla decarbonizzazione occorrono incentivi. E più risorse a livello globale: «Ad oggi i paesi Ocse e le principali economie partner hanno stanziato circa 336 miliardi di dollari per misure ambientali nell'ambito dei Piani di ripresa nazionali. C'è spazio quindi per il dibattito sulla ripresa verde e sostenibile alla realtà degli impegni di spesa», ha detto in apertura la presidente del B20, Emma Marcegaglia.

Loading...

Cingolani: «Rimuovere gli ostacoli burocratici»

Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha confermato l'impegno del governo, sollecitando la collaborazione tra soggetti pubblici e privati: «occorre rimuovere gli ostacoli burocratici, generare un nuovo percorso che veda impegnati tutti gli attori in campo». Il ministro ha sottolineato l'importanza della prevenzione: «riparare costa di più e prevenire vuol dire innovare, grazie alla tecnologia. C'è molto da fare, servono ricerca e sviluppo su tecnologie che rinnovino interamente il modello di produzione e distribuzione dell'energia, così come è oggi non è più sostenibile».

Starace: «Il pianeta sarà migliore dopo la transizione energetica»

Tecnologia in primo piano, ma anche le persone. Su questo aspetto si sono soffermati Francesco Starace, ad di Enel e chair della Task force Energia ed efficienza delle risorse del B20, e Claudio Descalzi, ad di Eni. «Il pianeta sarà migliore dopo la transizione energetica, ma molte persone sono preoccupate di perdere il posto di lavoro. Per Starace «va rafforzata la supply chain, le infrastrutture devono essere più resilienti, bisogna puntare sulla cybersicurezza e occorre raggiungere la decarbonizzazione. Sul carbone non c'è un totale allineamento sulla metodologia del prezzo. Serve più coordinamento».

Descalzi:

Per Descalzi la principale raccomandazione del B20 al G20 «è quella di impegnarsi per stabilire percorsi chiari per una transizione sostenibile e giusta. Occorre pragmatismo e considerare sullo stesso livello la sostenibilità economico-finanziaria per garantire la competitività del sistema».

Alverà: «Biometano esempio eccellente di economia circolare»

L'ad di Snam Marco Alverà, che ha partecipato al dibattito, si è soffermato sull'utilizzo del biometano, come esempio eccellente di economia circolare perché può risolvere due problemi: «la valorizzazione energetica dei rifiuti e il contenimento delle emissioni. Questo gas rinnovabile può essere impiegato in particolare nei trasporti. Altri usi potranno riguardare il riscaldamento e la produzione di energia elettrica».

Incontro in vista del G20 Clima del 22-23 luglio a Napoli

L'incontro si è svolto in vista della conferenza ministeriale del G20 Clima ed energia del 22-23 luglio a Napoli. Al dibattito hanno partecipato personaggi internazionali, come Fatih Birol, direttore esecutivo dell'Agenzia internazionale dell'Energia, Mark Carney, consulente finanziario della Cop26, manager come Herbert Diess, presidente del Gruppo Volkswagen, Stefano Antonio Donnarumma, ad di Terna, Jean-Pierre Clamadieu, presidente Engie. Tutti d'accordo su un approccio multilaterale, superando logiche nazionaliste.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti