terza edizione

Imprese, torna il premio Best Performance Award

di Luca Orlando

2' di lettura

Un buon bilancio è la base di partenza, la condizione minima. A cui però occorre aggiungere sostenibilità ambientale, sociale e di governance.

È un’eccellenza a tutto tondo quella richiesta dal Best Performance Award (Bpa), premio arrivato alla terza edizione e realizzato grazie alla collaborazione di Sda Bocconi School of Management, J.P. Morgan Private Bank, Pwc, Gruppo24Ore e Refinitiv. L’obiettivo è quello di individuare le imprese più performanti sotto più punti di vista, partendo da un database di 500mila bilanci di realtà comprese tra 25 milioni e 5 miliardi di euro, indipendenti da gruppi esteri. I top performer nelle precedenti edizioni, in aggiunta a quelli selezionati nel 2019, rientreranno di diritto nel neonato Best Performance Club, piattaforma di servizi, eventi e informazioni messi a disposizione in via esclusiva per coloro che riescono a superare gli step di analisi previsti. «Un premio sempre più mirato alla realizzazione delle sfide delle nostre migliori imprese - commenta Leonardo Etro, responsabile scientifico del progetto insieme a Maurizio Dallocchio - che riescono a beneficiare di un Brand oggi sempre più garanzia di eccellenza quale è il Bpa».

Loading...

Equilibrio finanziario, Ebitda, trend di ricavi e investimenti serviranno per arrivare a 500 “campioni” a cui sottoporre questionari ed interviste ad hoc in modo da scegliere i finalisti, tra cui la giuria selezionerà i vincitori. «Il premio cresce - commenta Riccardo Pironti, responsabile di J.P.Morgan Private Bank per Italia, Paesi Bassi e Scandinavia - e diventa occasione di un dialogo continuo e sempre più costruttivo con gli imprenditori italiani impegnati a coniugare eccellenza manifatturiera e scelte strategiche improntate alla sostenibilità». «Il supporto a questa iniziativa - commenta Alessandro Grandinetti, Clients & Markets Leader di PwC - conferma la nostra convinzione che il riconoscimento e la celebrazione delle eccellenze possa essere uno stimolo importante per migliorare fiducia, condivisione e collaborazione tra imprese, istituzioni e società civile». «È uno strumento straordinario - aggiunge l’ad di Refinitiv Italia Luigi Cimaschi - che consente ai partecipanti di confrontarsi con altri player del mercato e meglio conoscersi su aspetti determinanti per il futuro».

«Le precedenti edizioni del premio - commenta l’ad del Gruppo 24 ORE Giuseppe Cerbone - hanno contribuito a sensibilizzare la comunità imprenditoriale italiana e il mercato sul tema della consapevolezza del creare valore. Il Gruppo 24 ORE, da sempre impegnato a raccontare le eccellenze in campo imprenditoriale, supporta il premio nella convinzione che queste storie di eccellenza possano sensibilizzare un numero sempre più ampio di aziende ad impegnarsi nell'intrecciare le performance economico-finanziarie con l'attenzione ai temi della sostenibilità».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti