RAPPORTI24

In arrivo i camion a guida semi autonoma

di Gennaro Speranza


default onloading pic

3' di lettura

Di guida connessa si parla sempre più spesso; la “rivoluzione della connettività”, però, ha profondamente influenzato non solo il settore dell'automobile ma anche quello dei mezzi pesanti. Secondo una recente previsione di Frost & Sullivan, infatti, il numero dei camion dotati di dispositivi telematici per la connettività è destinato a crescere di quasi il 13,5% ogni anno, passando da un mercato che nel 2015 contava su 17,1 milioni di unità a 41,5 milioni entro il 2022.
Oggi gli esempi di “connessione” nell'ambito dei mezzi pesanti sono i più disparati. Si va dai dispositivi elettronici per la registrazione dei dati e del comportamento dei conducenti finalizzati a garantire il rispetto delle norme sulle ore di lavoro degli autotrasportatori (dispositivi che offrono anche un valido aiuto per pianificare le rotte offrendo informazioni sul tempo di guida e sui tempi di riposo necessari per ottimizzare i viaggi), ai servizi che, con un semplice colpo d'occhio sullo smartphone, consentono al trasportatore di trovare carichi per il camion vuoto grazie ad applicazioni che permettono di geo-localizzare camion e merci.

Ci sono anche dispositivi molto utili che informano l'autista sulla velocità media e sul consumo di carburante, oltre a strumenti che consentono di attivare gli interventi di emergenza o la diagnosi da remoto dei guasti. Tra le tendenze che prenderanno piede in futuro, ma che oggi sono ancora in fase di sperimentazione, c'è il platooning, ovvero la “guida in convoglio”. Si tratta di una modalità di viaggio con cui più camion a guida semi-autonoma, rimanendo connessi tra loro, si spostano insieme a breve distanza uno dall'altro, con l'obiettivo di sfruttare l'effetto scia che si viene a creare per ottenere risparmi di carburante per tutto il convoglio, con una conseguente riduzione delle emissioni di CO2.

E c'è ancora tutto quel variegato universo di soluzioni per la connettività tra i veicoli e l'ambiente circostante in grado di garantire maggiore sicurezza e comfort a bordo, consentendo tra l'altro di trovare soluzioni di guida efficaci in tempo ridotto. Ne sono un esempio i dispositivi di riconoscimento dei segnali stradali, i sensori di parcheggio e gli strumenti di eco-routing (navigatori satellitari intelligenti che suggeriscono il percorso migliore per ottimizzare i consumi di carburante). A dimostrazione dell'importanza della connettività per gli autocarri vi è anche il fatto che nel prossimo Autopromotec è previsto un convegno dedicato proprio a questo tema.

Tra i principali produttori di autocarri pionieri nel campo delle tecnologie per la connettività c'è senza dubbio Scania. L'azienda svedese ha lanciato l'innovativo Scania Watch, ossia un orologio da polso grazie al quale l'autista non solo può leggere da remoto i dati del veicolo, ma può anche ottenere informazioni relative ai tempi di guida e di riposo come pure sulle sue condizioni fisiche (es. rilevazione del battito cardiaco). L'ultima edizione dello Scania Watch rilasciata di recente contiene nuove app specificamente pensate per quei lavori in cui a periodi durante i quali si sta a lungo seduti si alternano momenti in cui è richiesto un imponente sforzo fisico, come caricare o scaricare merci dal veicolo. Anche Volvo Trucks è molto attivo nel settore della guida connessa sui veicoli pesanti ed ha avviato progetti di sperimentazione, in particolare nel campo della manutenzione preventiva. Già oggi, ad esempio, i camion connessi di Volvo possono avvalersi dell'assistenza di tecnici in grado di monitorare tramite software l'utilizzo del veicolo in tempo reale e pianificare l'assistenza con largo anticipo, prima che si verifichi un guasto.

L'avvento della connettività nel cuore dei mezzi pesanti ha aperto insomma un mondo di possibilità per aumentare efficienza e sicurezza del settore dei trasporti su strada e per semplificare il lavoro degli autotrasportatori, grazie a soluzioni via via sempre più personalizzate.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...