ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFLUSSI DI CAPITALE

In aumento del 3,4% le riserve cinesi in valuta estera nel 2020

In crescita anche i nuovi prestiti, pari a un trilione di dollari - Le banche di Pechino, in testa ICBC, hanno allargato il raggio di azione online

di Rita Fatiguso

3' di lettura

Le riserve di valuta estera della Cina hanno raggiunto i 3216,5 miliardi di dollari USA, con un aumento di 108,6 miliardi sull'anno precedente 3.4%.

Le banche cinesi a fine 2020 hanno registrato un surplus di 158,7 miliardi di dollari frutto di liquidazioni e vendite in valuta estera, e un surplus di US $ 116,9 miliardi in entrate e pagamenti di natura estera.

Loading...

Aumentano i nuovi prestiti

I nuovi prestiti in yuan sono stati pari a 7.1 trilioni di yuan (1 trilione di dollari) nel primo trimestre, oltre 1.3 trilioni rispetto al 2019. Il manifatturiero ha conquistato il primo posto tra i settori produttivi destinatari del supporto.

I dati relaitvi alla bilancia dei pagamenti e all’attività bancaria sono stati diffusi dalle autorità centrali a dimostrazione dell’aumento dei movimenti valutari nonostante la pandemìa e dell’impegno delle istituzioni creditizie in favore delle imprese colpite dagli effetti del virus.

Il supporto alle piccole emedie imprese non è mancato. Il tasso dei prestiti a queste categorie di clienti è stato del 4,3%.

La crescita dei nuovi prestiti, in definitiva, ha raddoppiato il passo, grazie anche all’impegno delle banche commerciali, in testa ICBC, che si conferma la più grande banca per capitalizzazione di borsa al mondo. Che si sono allargate all’online.

L’attività di ICBC ha incluso l’anno scorso anche il varo di una piattaforma per le piccole e medie imprese di tutto il mondo che ha attirato quasi 20 mila imprese da oltre 40 Paesi e regioni e ha raggiunto una cooperazione strategica con numerose organizzazioni commerciali in Italia, Cina, Argentina, Singapore e Malesia.

Si sono tenuti diversi eventi di matchmaking online e offline, come la conferenza online 2020 Cina-Africa sulla cooperazione economica e commerciale, la Cloud Matchmaking Fair Argentina-Cina 2020, con il 70% degli i di cooperazione raggiunti, per un valore totale di quasi 10 miliardi di RMB. Il 6 novembre 2020, durante la China International Import Expo (CIIE), con l'aiuto di ICBC Business Matchmaker, ICBC ha organizzato l'evento di supporto Belt and Road Trade Fair, che ha offerto alle imprese la possibilità di sperimentare l'intero processo di matchmaking globale.

Le novità sull’online

L’operazione ICBC Business Matchmaker avrà una nuova versione della piattaforma nel giugno di quest'anno, con molte nuove funzioni per le aziende registrate. Lo ha detto Li Zong, Deputy GM of Inclusive Finance Dept in collegamento con Milano da Pechino.

ICBC-Industrial and Commercial Bank of China e Fondazione Italia Cina hanno presentato ufficialmente la piattaforma già testata durante la Fiera CIIE (https://match.icbc.com.cn, è attivo dallo scorso agosto) sviluppata in maniera indipendente da ICBC ed è aperto alle società di tutti i Paesi. Durante la China Beijing International Fair for Trade in Services (CIFTIS) dell'anno scorso, ICBC e Fondazione Italia Cina hanno firmato un memorandum d'intesa sul matchmaking globale per stabilire legami di cooperazione a lungo termine e fornire alle imprese associate servizi esclusivi di matchmaking aziendale.

Gli incontri di business

Nell’ambito del MoU, ICBC e Fondazione Italia Cina prevedono l'organizzazione di un roadshow promozionale e la realizzazione di esclusivi eventi di matchmaking online e offline. Nell'era post-pandemica, lavoreranno insieme per costruire un canale privilegiato di contatto per le piccole e medie imprese in Cina e in Italia e per facilitare il commercio globale e dare contributi all’economia mondiale.

“Nel nostro Paese ICBC gestirà la parte tecnica e operativa del sistema mentre la Fondazione individuerà e canalizzerà gli interessi dei soci e delle imprese nei confronti del sistema e l'accesso al sistema stesso – ha spiegato Marco Bettin, Direttore Operativo della Fondazione Italia Cina –. Insieme organizzeremo anche una serie di roadshow ed eventi speciali settoriali per conoscere e sfruttare al meglio le potenzialità di questa piattaforma”.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti