ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùscuola

In cerca di lezioni private? Un 16enne bolognese crea il “TripAdvisor” per le ripetizioni

di Alessia Tripodi

Flat tax al 15% per combattere le ripetizioni private in nero dei prof

2' di lettura

La passione per l’informatica e una fulminea intuizione: far incontrare la domanda e l’offerta di ripetizioni per le materie scolastiche. Questi i semplici ingredienti con i quali Federico Russo, 16enne studente bolognese, iscritto al terzo anno del liceo delle Scienze applicate, ha creato il sito Tutorising.com, un vero e proprio portale dove gli studenti che cercano tutor per recuperare gli studi di qualsiasi livello, dalle elementari alle università, possono scovare e contattare i docenti per lezioni (anche) via Skype. Scegliendoli in base al curriculum, alla distanza da casa e presto anche in base alle recensioni lasciate dagli altri utenti.

GUARDA IL VIDEO: Flat tax al 15% per combattere le ripetizioni private in nero dei prof

Loading...

Iscrizione gratuita
I docenti interessati a offrire ripetizioni, spiega Federico Russo, si devono registrare inserendo il proprio curriculum, le materie di insegnamento, il livello e la tariffa oraria. Requisito, quest’ultimo, che può anche favorire l’emersione delle ripetizioni in nero», sottolinea Federico, ricordando che l’ultima legge di bilancio ha previsto la flat tax al 15% anche per le lezioni private. «Finora si sono iscritti un centinaio di professori, soprattutto dell’area bolognese, ma il sito accoglie adesioni da tutta Italia» racconta il giovane creatore del sito, spiegando che ora l’iscrizione alla piattaforma «è gratuita», ma che in futuro non esclude la possibilità di poter chiedere una piccola quota di registrazione al raggiungimento di un corposo numero di iscritti, «almeno mille», dice. E magari di attirare qualche azienda che abbia voglia di sponsorizzare il progetto.

PER SAPERNE DI PIÙ: leggi Scuola24

Come funziona il sito
L’iscrizione al sito è obbligatoria anche per gli studenti, che possono cercare i tutor in base alla città e alla materia richiesta. Quando si arriva al profilo dell’insegnante prescelto, si selezionano data e ora in cui si vuole fare la lezione, il numero di ore, la materia e il livello. Si clicca poi sul tasto “prenota” e il sito invia una mail al docente con tutti i dati ed eventuali informazioni aggiuntive indicate dallo studente: per esempio, se preferisce fare lezione a casa propria o in quella del docente, oppure, quando possibile, via Skype.
Il progetto del sito è in costante evoluzione e tra le novità che Federico vuole introdurre ci sono le recensioni per i tutor - che potranno essere valutati dagli utenti con un numero di stelle da zero a 5 - , una chat interna e un sistema di pagamento digitale delle lezioni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti