Casa, dove comprare nelle 10 capitali europee più gettonate

4/11Berlino

In città si studia come frenare gli affitti


default onloading pic
(© CHROMORANGE / Karl-He)

A Berlino oggi tiene banco il tema del caro-affitti. Al governo è, infatti, in discussione una legge per calmierare i canoni, una proposta di legge che potrebbe diventare definitiva nei mesi di gennaio/febbraio. Gli affitti in città continuano ad aumentare: nel 2018 l'affitto medio di una casa a Berlino era di 9,3 euro al metro quadro mese, nel 2017 era di 8,5 euro. Le zone più care per gli affitti sono: Charlottenburg-Wilmersdorf con un canone medio di 11,23 euro al metro quadro, Friedrichshain-Kreuzberg con 11,90 euro e Mitte con 11,83 euro al metro quadro mese. I canoni top raggiungono i 28 euro al metro quadro al mese. In città ci sono 1,95 milioni di appartamenti, la maggior parte dei quali in edifici a più piani con 3 o più unità; circa 1,45 milioni di appartamenti a Berlino vengono affittati. Si capisce la portata di una legge sugli affitti.

Il mercato residenziale oggi è in stand by
Nonostante la crescita, oggi Berlino rimane, dal punto di vista dei prezzi, la quarta città in Germania, dato che Monaco di Baviera, Stoccarda e Francoforte risultano più care. Berlino è stata a lungo la capitale più a buon mercato per il residenziale, poi ha iniziato ad allinearsi con il mercato delle altre grandi città europee. Solo nel segmento “prime” i volumi di scambio nel 2018 hanno generato più di sei miliardi di euro con una crescita media dei prezzi a due cifre. In termini generali, considerando sia i prezzi delle nuove residenze che di quelle esistenti, il 2019 si chiuderà con una nuova crescita del 12,7 per cento. Ad esclusione del 2016, quando l'aumento è stato del 6,4 per cento, dal 2013 ad oggi ogni anno i prezzi della città sono aumentati sempre a due cifre, da un minimo del 10 per cento ad un massimo del 14,6 per cento.

Il prezzo medio è di 3.700 euro al mq
Quest'anno i prezzi in alcuni distretti hanno segnato crescite superiori al 10%, come ad esempio a Charlottenburg (+12,5 per cento), Reinickendorf (+16,7 per cento) o Spandau (+15,3 per cento). Il prezzo medio di vendita in città è di circa 3.700 euro al metro quadro, con le punte massime che superano i 13.000 euro al metro nei quartieri più di pregio della città: Charlottenburg e Mitte. Investitori nazionali ed esteri continuano a mantenere alta la loro attenzione sulla città, e gli sviluppi residenziali sono in continua evoluzione. Gli investimenti nell'ultimo anno sono aumentati del 27 per cento, per un volume totale di oltre 3,8 miliardi di euro. A Berlino ci sono quasi 2 milioni di appartamenti e di questi oltre il 70 per cento sono di proprietà di soggetti privati, istituzionali e pubblici.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...