Mercoledì 17 ottobre

In edicola il 17 ottobre, Mifid II e market abuse: le nuove tutele per i risparmiatori

1' di lettura

Il mercato dei capitali, in pochi anni, ha cambiato volto, offrendo opportunità maggiori ma anche altrettanti pericoli ai risparmiatori. Questo cambiamento continuo - basti pensare ai sistemi di trading ad alta frequenza - si accompagna a un’evoluzione altrettanto costante delle regole, trainata da direttive e regolamenti europei. La guida sulle nuove tutele per i risparmiatori in edicola con Il Sole 24 Ore di mercoledì 17 ottobre fa il punto su due passaggi strategici dell’ultimo periodo.

Il primo riguarda il cosiddetto “market abuse”: la materia degli abusi di mercato è stata da pochi giorni allineata alle previsioni del regolamento Ue 596 del 2014. Per la precisione, il 29 settembre è entrata in vigore la nuova versione del Testo unico della finanza, modificata dal Dlgs 107 del 2018. Un intervento che porta novità rilevanti. Ad esempio, limita gli obblighi di comunicazione alla Consob in caso di attivazione del ritardo nella pubblicazione di informazioni privilegiate, puntando così a semplificare gli adempimenti a carico degli emittenti.

Loading...

Non è la sola novità. Perché la direttiva Mifid II ha cercato, tra le altre cose, di stendere una rete di protezione contro le pratiche scorrette in alcune situazioni a rischio, come il trading sui mercati telematici. Vengono, allora, disciplinate le negoziazioni effettuate con l'ausilio di algoritmi. Se alcune soluzioni sono state individuate, ci sono problemi da risolvere. Uno di questi è quello del doppio binario sanzionatorio. Il quadro legislativo messo in piedi dal decreto sul market abuse lascia infatti intatte le sanzioni amministrative e penali.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti