ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtrasporto ferroviario

In Emilia-Romagna la flotta dei treni regionali più giovane d’Italia

Consegnato il 37esimo Rock. Eentro dicembre in servizio tutti gli 86 convogli previsti dal Contratto con Regione Emilia-Romagna

di Marco Morino

3' di lettura

L’Emilia-Romagna si appresta a festeggiare un primato: presto sarà la regione italiana con la flotta più giovane del Paese nel trasporto ferroviario regionale. Ne dà notizia «Fs News», la testata online del Gruppo Ferrovie Italiane. Ma procediamo con ordine. Sono 84 i nuovi treni regionali di Trenitalia Tper, 37 Rock (costruttore Hitachi) doppio piano e 47 Pop mono piano (costruttore Alstom), in servizio sui binari dell’Emilia Romagna. Con la consegna all’inizio di dicembre del trentasettesimo Rock, sale al 98% la percentuale
dei nuovi convogli previsti dal Contratto di servizio siglato con la Regione Emilia-Romagna.

Entro la fine di questo mese, con l’arrivo degli ultimi due treni doppio piano, si completerà in Emilia-Romagna - prima regione in Italia - il rinnovo praticamente totale della flotta.

Loading...

La flotta più giovane d’Italia

Anche in questo momento difficile per il Paese Trenitalia Tper continua a fornire il proprio contributo, con la convinzione che al più presto la situazione potrà migliorare. Oggi, 564 delle 616 corse di Trenitalia Tper su rete Rfi sono effettuate da convogli di ultimissima e ultima generazione. Un rinnovo che interesserà sempre di più anche i 266 collegamenti su rete Fer e su rete mista (Fer+Rfi), 132 dei quali già effettuati con i moderni Etr 350 e dove Trenitalia Tper sta procedendo con le necessarie autorizzazioni e con la formazione del personale per il debutto dei Rock e Pop.

Trenitalia Tper ha già acquistato altri quattro Rock a 6 carrozze da oltre 700 posti a
sedere, versione maxi di quelli a 4 e 5 carrozze già in servizio, che saranno consegnati nel
corso del 2022
.

Più efficienti e confortevoli, i nuovi convogli - progettati con tecnologie di ultima generazione - sono composti per il 97% di materiale riciclabile e consentono di ridurre i consumi del 30% rispetto ai treni precedenti. Pensati per chi viaggia per lavoro ma anche per svago, riservano spazi dedicati alle biciclette con possibilità di ricarica dei mezzi elettrici.

Avviata poco più di un anno fa, l’operazione è stata resa possibile dall’aggiudicazione alla nuova società Trenitalia Tper (70% Trenitalia-Gruppo FS Italiane e 30% Tper) della gara europea per il trasporto ferroviario regionale dell’Emilia-Romagna, la cui durata di 15 anni (rinnovabili per altri 7,5) ha permesso alla società di trasporto di investire oltre 600 milioni di euro nel potenziamento del servizio.

A Bologna una nuova base di manutenzione

Parallelamente all’arrivo dei nuovi convogli Trenitalia Tper ha investito circa 30 milioni
di euro per la realizzazione della nuova area manutentiva dei Pop e Rock presso il
proprio Impianto di Manutenzione Corrente a Bologna.

In meno di un anno e mezzo sono stati realizzati secondo le più moderne concezioni 6 nuovi binari - estensione di capannoni esistenti - ed è attualmente in corso l’upgrading dei quattro binari già in uso. Questo lavoro imponente permetterà di offrire 10 postazioni avanzate per la manutenzione dei nuovi convogli, oltre a quelle per il lavaggio automatico e la sanificazione.

Anche l’organizzazione del lavoro ha registrato una evoluzione, grazie a un confronto costruttivo tra azienda e lavoratori, con presidi manutentivi di Bologna oggi operativi tutti i giorni, 24 ore su 24.

Il nuovo sito manutentivo rappresenta anche un interessante “dietro le quinte” del rasporto ferroviario e, quando la situazione sanitaria lo consentirà, studenti, cittadini eappassionati potranno andarne alla scoperta in occasione degli Open Day che saranno organizzati da Trenitalia Tper.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti