Misure anti Covid

In farmacia senza green pass, ecco quando è possibile

Le Faq governative hanno precisato che, nonostante la farmacia non sia struttura sanitaria, l’esenzione riguarda anche l’acquisto di servizi, escludendo solo quelli alla persona che non rientrano nell’esercizio della farmacia stessa

di Francesco Capri e Marcello Tarabusi

(AdobeStock)

2' di lettura

L'accesso in farmacia è consentito senza certificazione verde, per qualunque acquisto e per tutti i servizi sanitari. Esclusi solo i servizi alla persona non rientranti nell'esercizio della farmacia (cabina estetica, tatuaggi). A precisarlo sono le Faq governative successive al Dpcm del 21 gennaio 2022.

La norma

Il Dpcm citato individua gli esercizi commerciali ai quali, per le tipologie di merci vendute e servizi prestati, si accede anche senza green pass, tra i quali rientra sicuramente la farmacia (menzionata espressamente al punto 6 dell'allegato).

Loading...

L'articolo 1, lettera b), per esigenze di salute consente l’accesso per «approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici e, comunque, alle strutture sanitarie e sociosanitarie di cui all’articolo 8-ter del Dlgs 502/92».

Sul piano letterale, la farmacia non rientra tra le strutture sanitarie accreditate e autorizzate (articolo 8-ter citato), per cui è sorto il dubbio che l'esenzione sia limitata a farmaci e dispositivi.

Le FAQ governative hanno subito precisato che chi accede ad uno degli esercizi esentati (quindi anche in farmacia) può acquistare qualsiasi merce. Per le farmacie era già così anche durante il confinamento della prima ondata (si veda Il Sole 24 Ore del 13 aprile 2020).

Del resto le limitazioni merceologiche sarebbero arbitrarie e praticamente inapplicabili: non ha senso imporre controlli ex post in base al tipo di acquisto, con l'effetto, tra l'altro, di congestionare ulteriormente l'attività, già sotto pressione, del farmacista. A tacere dell'incertezza in caso di acquisto di medicinali o dispositivi assieme ad altri prodotti, con il conseguente, possibile, indebito trattamento dei dati da parte del verificatore (che si ricorda, deve essere lecito, corretto e rispondente a specifiche finalità).

I servizi per i quali non è necessario il green pass ...

La soluzione è più articolata per i servizi erogati dalle farmacie: noleggio dispositivi, test diagnostici, vaccini, tamponi, screening sanitari, ma anche – talvolta – servizi non strettamente sanitari, ma cosmetici (cabina trucco) o estetici (cabina estetica, tatuaggi, piercing).

L'esenzione dei servizi “prevenzione, diagnosi e cura” (così si esprime il Dpcm) vale per tutte le attività della “farmacia dei servizi” disciplinata dal decreto legislativo 153/2009 e relative norme attuative e da altre disposizioni (ad esempio la legge 178/2020 per vaccini e test covid). Sono infatti prestazioni sanitarie: autoanalisi, prestazioni infermieristiche o fisioterapiche, telemedicina, prenotazioni Cup e così via. Questi servizi rientrano senza dubbio nell'esenzione, come del resto i noleggi, visto che il decreto parla di “approvvigionamento” di dispositivi (che può comprendere il nolo).

... e quelli per i quali serve

Altri servizi non rientrano però nell'oggetto tipico della farmacia. Il criterio più sicuro per individuare le attività che richiedono green pass è quello basato sulla necessità di una autorizzazione amministrativa ad hoc: è il caso dell'attività di estetica, disciplinata con legge quadro 1/90 e norme attuative regionali, che certamente rientra tra i «servizi alla persona». Analogamente, tatuaggi e piercing, pur non avendo una disciplina organica nazionale, sono generalmente regolate da leggi regionali o regolamenti locali (regionali o comunali) e, pertanto, anche se erogate in farmacia richiedono l'accesso con certificato verde.

Le prestazioni cosmetiche (trucco non semipermanente o consulenza di make-up), infine, non richiedono autorizzazione amministrativa, quindi nemmeno il greenpass; lo stesso vale per la foratura dei lobi auricolari, per la quale le norme regionali generalmente dettano solo requisiti igienici, ma non impongono la presenza di un'estetista.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti