emergenza covid-19

In Germania la App che traccia il coronavirus via smartwatch e braccialetti fitness

Il Robert Koch Institut, ente pubblico, lancia in Germania la App per monitorare i contagi attraverso smartwatch e braccialetti fitness

dalla corrispondente Isabella Bufacchi

default onloading pic
Il professor Lothar H. Wieler, presidente del Robert Koch Institute, in conferenza stampa il 7 aprile a Berlino

Il Robert Koch Institut, ente pubblico, lancia in Germania la App per monitorare i contagi attraverso smartwatch e braccialetti fitness


3' di lettura

FRANCOFORTE - Il Robert Kock Institut, l’ente pubblico specializzato in malattie infettive che gestisce la pandemia del coronavirus in Germania, ha lanciato una App per registrare e raccogliere informazioni e stabilire con maggiore precisione dove e quanto velocemente si diffonde il coronavirus (SARS-CoV-2) in Germania.

L’App, chiamata “Corona Data Donation” per indicare che si tratta di una donazione di dati personali alla ricerca scientifica, può essere scaricata su dispositivi iOS e Android con download gratuito: funziona solo se collegata a braccialetti fitness e smartwatch con modalità fitness che registrano il battito cardiaco a riposo e durante attività motoria e in alcuni casi anche la temperatura corporea.

App per battito cardiaco e febbre
La raccolta di questo tipo di informazioni è importante in quanto la frequenza cardiaca in alcune fasi del coronavirus cambia in modo significativo. Anche la febbre, tipico sintomo del Covid-19, può essere rilevata con questa App quando collegata a particolari dispositivi fitness in smartwatch e braccialetti.

App con donazione volontaria e anonima
L'uso di questa app è su base volontaria e l’anonimato viene protetto: il RKI non richiede informazioni personali come nome e cognome o indirizzo degli utenti della app. Tuttavia viene richiesto il codice postale e alcuni dati personali: sesso, età, altezza e peso. I dati vengono raccolti in fasce con un’approssimazione di 5 kg e 5 centimenti.

App per identificare hotspot
L'applicazione non viene utilizzata per tracciare gli individui ma aiuta «a identificare meglio gli hotspot dell’ infezione e contribuisce a ottenere un quadro più accurato dell'efficacia delle misure per combattere COVID-19», hanno puntualizzato al RKI: serve a integrare altre fonti di informazione sull’epidemia.

I dati forniti volontariamente dagli utenti dell'app per la donazione di dati Corona forniscono agli scienziati del Robert Koch Institut informazioni più dettagliate sulla diffusione del coronavirus.

App: più persone la utilizzeranno, e meglio sarà
Il prof. Lothar H. Wieler, direttore del RKI, ha sottolineato: «Le applicazioni digitali possono integrare utilmente le misure adottate finora per frenare il COVID-19. Vogliamo che molte persone vengano coinvolte con questa App: più persone rendono i loro dati disponibili per la nostra valutazione, e più accurati saranno i nostri risultati sulla diffusione del coronavirus».

App e la mappa del virus
Con l'aiuto dell'app per la donazione dei dati Corona, l'utente del braccialetto fitness o dello smartwatch consente al Robert Koch Institut di raccogliere le informazioni. I dati vengono poi elaborati scientificamente e inseriti in una mappa per mostrare la distribuzione regionale di persone potenzialmente infette fino al livello del codice postale. La mappa verrà aggiornata regolarmente e pubblicata sotto www.corona-datenspende.de.

Le App funzionano nel combattere le pandemie
«Se il numero di pazienti sintomatici può essere registrato in un campione sufficientemente grande, questo potrebbe aiutarci a trarre conclusioni prima sugli eventi dell'infezione, la diffusione e anche l'efficacia delle misure adottate finora», ha commentato il prof. Wieler, direttore del RKI, sottolineando come negli Stati Uniti, raccolte di informazioni simili basate sui dati pervenuti da smartwatch e braccialetti fitness si sono rivelati molto accurati nelle onde influenzali.

I contagi in Germania: ultimi dati RKI
Il RKI ha rilevato il 7 aprile 99.225 contagi in Germania con un aumento di 3.834 casi rispetto al giorno precedente e 1.607 decessi. Il numero dei decessi è atteso in aumento, perchè il contagio presso persone anziane è destinato a salire. L’età media dei contagiati finora in Germania è di 49 anni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...