LUXURY

In hotel (cena compresa): i pacchetti nei ristoranti d’albergo in città

Le formule riservate agli ospiti degli hotel, risparmiati dalla chiusura alle 18: un modo per continuare a lavorare e garantirsi un minimo di coperti, in assenza di turisti

di Federico De Cesare Viola

default onloading pic

Le formule riservate agli ospiti degli hotel, risparmiati dalla chiusura alle 18: un modo per continuare a lavorare e garantirsi un minimo di coperti, in assenza di turisti


4' di lettura

C'è chi sta già storcendo il naso al grido di “fatta la legge trovato l'inganno” e chi, più pacatamente, ricorre al classico adagio “di necessità virtù”. Fatto sta che il nuovo Dpcm che ha imposto ai ristoratori la chiusura alle ore 18 non ha incluso – sotto la sua spada di Damocle - le esperienze in hotel, limitatamente agli ospiti della struttura. E così, ecco che la staycation – tendenza d'importazione di cui si parla da un po' di anni – diventa la soluzione creativa per molti ristoranti d'albergo (ma chissà ancora per quanto?) alle chiusure serali: un modo per continuare a lavorare e a garantirsi un minimo di coperti e di incassi, in assenza di turisti. Al contempo, noi clienti possiamo concederci una mini vacanza senza stress (ma nel rispetto delle misure e direttive anti-Covid) e goderci qualche scampolo di mondanità negli hotel di lusso della nostra città.

Abbiamo selezionato dieci ristoranti in Italia che propongono convenienti pacchetti per soggiornare: in alcuni casi è la camera (e la colazione) ad essere un complemento alla cena, ed è inclusa nel prezzo del menù degustazione.

Loading...

Ristorante Christian & Manuel, Hotel Cinzia - Vercelli

Se Vercelli è diventata una destinazione fissa sul navigatore degli appassionati è grazie a loro, i fratelli Costardi - lo chef Christian e il pastry-chef Manuel - che hanno con passione e determinazione dato una forte impronta creativa e personale al loro ristorante all'interno dell'Hotel Cinzia. E ora la sosta è ancora più ghiotta perché un'offerta super vantaggiosa (150 euro a coppia) include cena con menu “le carte” con 3 ingredienti, pernottamento e colazione. Ovviamente c'è la possibilità di fare degli upgrade e scegliere i percorsi più lunghi, per assaggiare nuove proposte o piatti ormai iconici il Costardi's Condensed Tomato Rice.

Seta del Mandarin Oriental, Milan - Milano

Scegliete se soggiornare in una camera o in una suite: nel primo caso il credito sarà di 100 euro, nel secondo di 200, da utilizzare al ristorante Seta o al Mandarin Bar & Bistrot per provare la grande cucina (2 stelle Michelin) di Antonio Guida: oltre ai grandi classici dello chef c'è l'inedito e imperdibile menu vegetariano “orto verticale” con raffinati piatti come il gazpacho verde con uva e gelato al pepe rosa o gli spaghetti con rosolaccio, latte di pinoli e frisella d'orzo Beta.

Da Noi In, Hotel Magna Pars – Milano

Si chiama “Night Stay & Dinner” la formula proposta dal Magna Pars, l'hotel à parfum milanese di Via Forcella, per provare a garantire continuità al proprio lavoro: suite per due a 150 euro e cena con menu degustazione di 4 portate a 66 euro a persona. Il prossimo 6 novembre sarà proposto (a 130 euro) un menu interamente a base di tartufo bianco, firmato dall'esperto executive chef Andrea Alfieri.

Il Fogolar 1905 del Là di Moret - Udine

Con una cena al ristorante il Fogolar (dal giovedì al sabato) il pernottamento è incluso nel prezzo: è il pacchetto offerto da questo hotel di Udine dove lavora l'ottimo chef Stefano Basello. Un'occasione da non perdere per riscoprire anche il suo ormai celebre “pane del bosco” realizzato con la farina ricavata dalla corteccia degli alberi.

Ristorante i Portici – Bologna

Entrambe le insegne de I Portici - il ristorante e l'osteria - restano aperti per gli ospiti dell'hotel. E basta la cifra simbolica di 20 euro (con una prenotazione anticipata di almeno un giorno) per trascorrere una notte in albergo e godersi una staycation bolognese accompagnati dalla convincente cucina contemporanea di Gianluca Renzi (il degustazione da 7 portate è proposto a 105 euro).

La Pergola del Rome Cavalieri – Roma

C'è chi aveva prenotato un tavolo con settimane o mesi di anticipo e rischiava ora di non poter cenare nel ristorante di Heinz Beck, unico tre stelle Michelin della Capitale. E così la direzione del luxury hotel a Monte Mario ha deciso di proporre una staycation gourmet: un pacchetto che prevede la cena a La Pergola abbinata ad un pernottamento a prezzo speciale nelle camere o nelle suite dell'albergo. L'esperienza si dilata e, dopo aver assaporato le proposte del menu autunnale, come ad esempio i funghi con mandorle all'acqua di mare e levistico, basterà scendere di pochi piani per dormire nella propria stanza e risvegliarsi il mattino dopo con Roma ai propri piedi.

Idylio by Apreda, Pantheon Iconic Rome Hotel- Roma

Francesco Apreda aveva da poco appena annunciato la (tanto attesa) riapertura del suo Idylio by Apreda quando è stato firmato il nuovo Dpcm. Per fortuna, almeno il giovedì, venerdì e sabato si potrà soggiornare al Pantheon Iconic Rome Hotel con una speciale offerta (a partire da 320 euro a coppia: camera superior, menù degustazione da 5 portate e colazione in terrazza) e non perdere così i suoi piatti, dai signature a quelli del nuovo, entusiasmante percorso “sapidità essenziali”, tra cui il carpaccio di lampuga, funghi porcini ed erba cedrina e le fettuccine di kamut al porro, foie gras e nocciole.

Alberto Blasetti / www.albertoblasetti.com

Mirabelle Restaurant, Hotel Splendid Royal – Roma

Staycation (Covid-safe, s'intende) anche al ristorante panoramico di questo hotel della Roberto Naldi Collection tra Via Veneto e Villa Borghese. Con 150 euro a persona si potrà assaggiare il menu degustazione di 4 portate (vini esclusi) che lo chef Stefano Marzetti ha ideato per celebrare i sapori autunnali, e poi rifugiarsi nel comfort e lusso della propria complimentary room. Tra i piatti da non perdere le caramelle di ossobuco, crema di zucca e caciocavallo podolico e il maialino iberico con castagne viterbesi, misticanza di campo laziale e salsa bbq home-made.

George Restaurant del Grand Hotel Parker's - Napoli

Non è solo per la vista ipnotica sulla baia di Napoli ma è soprattutto grazie alla mano e al talento di Domenico Candela se il George – all'ultimo piano dello storico hotel su Corso Vittorio Emanuele – è diventato l'insegna fine dining di riferimento del capoluogo campano. Ecco allora un'offerta pensata per non rinunciare a quest'esperienza gastronomica e al nuovo menu sul tartufo, dall'antipasto al dolce: la notte (e anche il parcheggio nell'adiacente garage) è inclusa nel costo della cena. Il ristorante è aperto a cena dal mercoledì al sabato e a pranzo la domenica.

Osteria Arbustico, Hotel Royal Paestum – Capaccio Paestum

“Cena con pernottamento” è la formula proposta anche dal bravo Cristian Torsiello dell'Osteria Arbustico unicamente per questo fine settimana. Con uno dei tre menù degustazione (da 6, 8 o 10 portate) la camera al Royal Paestum è in omaggio e include anche la colazione. Un'occasione unica per provare una cucina semplice ma raffinata, focalizzata sul mercato e sui prodotti dell'orto: animella glassata all'aceto con cavolo nero e cipolla ramata di Montoro marinata oppure il “fungo più fungo più fungo” (gioco di consistenze su uno degli ingredienti simbolo della stagione).


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti