Auto, moto e mobilità: novità e scenari

Infrastrutture

In Italia crescono le colonnine elettriche

di Giulia Paganoni


default onloading pic

2' di lettura

Le auto elettriche e ibride plug -in popolano sempre più le strade, ma l’infrastruttura di ricarica? Sono numerosi gli attori in campo che stanno installando colonnine sul territorio europeo e, in particolare, italiano. Enel X, Ionity ed E.on sono i maggiori attori presenti e tutti quanti hanno obiettivi molto ambiziosi. Se quindi da una parte vengono prodotte sempre più auto elettriche, dall’altra queste devono trovarsi in un ambiente nel quale poter avere gli elementi per funzionare, in primis le stazioni di ricarica.

E.on fa parte del gruppo E.On ed ha intrapreso un progetto co-finanziato dall’Unione Europea per connettere le principali città tra Norvegia e Italia con circa 180 stazioni di ricarica entro il 2020. Ma non è tutto. Alcuni marchi come Bmw, Daimler, Ford e Volkswagen al gran completo con Audi e Porsche hanno dato vita alla joint venture battezzata Ionity che mira a realizzare una rete paneuropea di ricarica veloce ad alta potenza. L’obiettivo è di contare circa 400 stazioni di ricarica veloci in tutte le principali strade europee entro il 2020.

Attualmente le istallazioni stanno proseguendo a ritmo serrato e i punti di carica saranno distanti circa 120 km l’uno dall’altro. In Italia c’è un partner d’eccezione: Enel X. Dal punto di vista infrastrutturale l’obiettivo di Enel X è di dotare il Paese di una rete di punti di ricarica capillare che elimini negli automobilisti la paura di rimanere senza energia e di non avere una colonnina nelle vicinanze.

Per questo motivo Enel ha presentato e avviato un piano che prevede un investimento privato, totalmente a carico del Gruppo, compreso tra i 100 e i 300 milioni di euro. L’obiettivo è quello di installare circa 7mila colonnine di ricarica, pari a 14mila punti di ricarica, entro il 2020 per arrivare a 14mila, 28mila punti di ricarica, nel 2022.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti