ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùImprese

In Lombardia salgono a 2.848 le attività storiche artigiane e commerciali

In favore di queste realtà, che hanno almeno 40 anni di storia, Regione Lombardia ha messo in campo un bando per sostenere il loro futuro e ha stanziato già 7,6 milioni di euro

di Flavia Carletti

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Dal 2004 a oggi Regione Lombardia ha riconosciuto come “attività storiche” 2.848 realtà commerciali e artigiane presenti su tutto il territorio lombardo. Le attività sono suddivise in tre categorie: bottega artigiana storica, locale storico e negozio storico e sono rispettivamente 223, 764 e 1.861. Il riconoscimento viene dato a imprese che hanno svolto la propria attività senza interruzioni per un periodo non inferiore a 40 anni. A livello provinciale, la distribuzione vede 280 attività nella provincia di Bergamo, 384 a Brescia, 183 a Como, 272 a Cremona, 142 a Lecco, 65 a Lodi, 128 in quella di Monza-Brianza, 638 a Milano, 229 a Mantova, 113 a Pavia, 179 a Sondrio e 235 a Varese. Sono in corso proprio in queste settimane le consegne dei riconoscimenti su tutti i territori provinciali da parte dell’assessore regionale allo Sviluppo economico, Guido Guidesi. «Voglio ringraziare di cuore chi va avanti nonostante le criticità degli ultimi anni, spinto dall'orgoglio di essere lombardo. Non si tratta solo di attività economiche ma di soggetti che svolgono un servizio fondamentale per le loro comunità. Motivo per cui con queste consegne vogliamo soprattutto dire loro "grazie" per tutto quello che fanno», ha commentato Guidesi. «Sono capaci, inoltre, sia di conservare le tradizioni, sia di rinnovarsi generazione dopo generazione, affrontando ogni giorno numerose sfide. Non da ultimo il caro energia, tema per il quale ci battiamo da almeno un anno. Il nuovo Governo ha iniziato a fornire risposte reali. Adesso, però, ci aspettiamo l'intervento dell'Europa che, seppur tardivo, è fondamentale per affrontare concretamente il problema», ha aggiunto l’assessore.

Dalla Regione un bando per sostenere il futuro

Regione Lombardia ha anche messo in campo un sostegno concreto per Micro, Piccole e Medie Imprese iscritte nell'elenco regionale delle attività storiche attraverso il bando “Imprese storiche verso il futuro 2022”. Si tratta di risorse da investire per l'innovazione, per favorire il ricambio generazionale e la riqualificazione dei locali. Nel dettaglio, l’obiettivo del bando è quello di sostenere le attività storiche in interventi finalizzati a: restauro e conservazione di beni immobiliari, insegne, attrezzature, macchinari, arredi, finiture e decori originali legati all’attività storica; sviluppo, innovazione e miglioramento della qualità dei servizi; maggiore attrattività dei centri urbani e dei luoghi storici del commercio, valorizzazione di vie storiche e itinerari turistici e commerciali; passaggio generazionale e trasmissione di impresa. Fino a ora sono stati presentati 449 progetti del valore complessivo di 17,2 milioni di euro e Regione Lombardia ha contribuito con 7,6 milioni.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti