ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtelevisione

In Prosiebensat «nessuna discussione strategica con Mediaset»

Durante l’assemblea annuale degli azionisti il numero uno di Prosiebensat Rainer Beaujean getta acqua sul fuoco rispetto alle possibili unioni con Mediaset che del broadcaster tedesco ha il 24,9% di diritti di voto

di Andrea Biondi

Mediaset, Marina Berlusconi: ok alleanze in Europa per competere

Durante l’assemblea annuale degli azionisti il numero uno di Prosiebensat Rainer Beaujean getta acqua sul fuoco rispetto alle possibili unioni con Mediaset che del broadcaster tedesco ha il 24,9% di diritti di voto


2' di lettura

«Non abbiamo in corso alcuna discussione strategica con Mediaset», ma neanche con la Czech Media Invest di Daniel Kretinsky. E comunque una aggregazione tra broadcaster europei «porterebbe poche sinergie». Sono alcune delle risposte date presidente dell’Executive board di Prosiebensat, Rainer Beaujean, nel corso della assemblea annuale del gruppo tedesco. Un’assemblea virtuale, ma molto partecipata, con oltre 100 domande da parte degli stakeholders.

Il progetto paneuropeo di Mediaset

Nel capitale del broadcaster tedesco è presente Mediaset, come primo azionista con il 24,9% dei diritti di voto fra partecipazione diretta e strumenti derivati. Da tempo il gruppo guidato da Pier Silvio Berlusconi ha chiarito di puntare a una alleanza con il broadcaster bavarese. Da ultimo il cfo di Mediaaset, Marco Giordani, in un’intervista a Der Spiegel si è esposto in questo senso evidenziando la volontà di portare Prosiebensat un domani a bordo di Mfe: il progetto di tv paneuropea free cui Mediaset sta lavorando partendo da una fusione fra le proprie attività italiane e spagnole.

La frenata di Prosiebensat

Il numero uno di Prosiebensat Beaujean, che da qualche mese ha sostituito l’ex ceo Max Conze - particolarmente avverso all’entrata di Mediaset – sul tema degli azionisti che nel corso dei mesi sono entrati e si sono rafforzati nella media company (oltre a Mediaset anche Daniel Kretinsky e il fondo Kkr) si è schierato in difesa, ricordando come si tratti di investimenti che confermano l’attrattività di Prosiebensat in cui hanno investito «anche in tempi di crisi».

Focus sull’intrattenimento

«L’entertainment è il nostro core business» ha poi affermando Beaujean in apertura di assemblea ribadendo il cambio di rotta rispetto alla difersivifazione su e-commerce e piattaforme online cui puntava Conze. Questione, questa, comunque cara a Mediaset. Gli altri azionisti del gruppo tedesco, con variazioni non tutte registrate per questa assemblea alla quale Mediaset partecipa solo con circa il 12% delle quote, sono il gruppo del ceco Kretinsky a circa il 12%, Capital management poco sotto il 10%, KKr al 5,2% e Blackrock scesa da poco al 4,2% del capitale.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti