ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùDa Nord a Sud

In provincia e specializzati: studi boutique in espansione

di Marta Casadei

3' di lettura

Città di provincia e studi legali boutique ad alto tasso di specializzazione. La formula fa a pugni con l’immagine più tradizionale (e un po’ datata) dello studio legale di provincia che offre ai propri clienti del territorio assistenza multidisciplinare, puntando in primis sulla prossimità. Un paradigma ormai superato, anche grazie alla tecnologia.

Opportunità diffuse

Lo confermano i titolari degli studi segnalati da Statista nel rapporto 2022: «Negli ultimi anni, anche grazie alla tecnologia, si è superato il dato geografico - spiega Paolo Patrizio, fondatore dello Studio Legale avv.Patrizio di Francavilla A Mare, in provincia di Ancona - creando opportunità per gli studi che non hanno sede in grandi città, ma vantano una specializzazione forte. È vero anche il contrario: oggi è più semplice contattare e farsi seguire da uno studio che si trova in una città distante dalla propria. I piccoli studi possono fare leva su una qualità elevata dell’assistenza al cliente, a cui possono dedicare più tempo rispetto a studi più grandi». Lo Studio Legale Patrizio - che a 13 anni dalla fondazione vanta sedi anche ad Altamura (Ba), Roma - opera nell’ambito del diritto del lavoro: «Ho sempre creduto che specializzarsi in un determinato segmento potesse portare dei vantaggi - dice -. La professione? Cambierà ancora volto: con la riduzione del contenzioso dovuto ai costi e alla lunghezza delle cause l’avvocato diventerà sempre di più un consulente che lavora a fianco dell’azienda».

Loading...

Il legame con il territorio

La padronanza del territorio e delle sue dinamiche e il rapporto con i clienti da coltivare in prima persona sono due dei pilastri su cui si fonda il percorso di crescita di questi studi: «La conoscenza della cultura del territorio ci ha aiutato a individuare i clienti a cui rivolgerci e a stabilire con loro un dialogo proficuo - spiega Paolo Borrelli, che nel 2008 a Pescara ha fondato lo Studio Borrelli, specializzato in restructuring e procedure concorsuali, con focus sulla crisi e sull’insolvenza delle imprese -. La maggior parte dei nostri clienti sono piccole aziende: il 50% non supera gli 1,5 milioni di ricavi. Sono alla ricerca di qualcuno che li assista con continuità, recandosi in azienda, e che magari non abbia le tariffe dei grandi studi». Lo Studio Legale Borrelli, pur valorizzando il legame con il territorio, ha saputo farne un punto di partenza: «Accanto a quella di Pescara abbiamo una sede a Milano e, per crescere, stiamo lavorando all’acquisizione di uno studio affine. Lo stesso nelle Marche: il nostro obiettivo è creare poli con specializzazioni contigue»

Conferma come la specializzazione sia un asset importante per gli studi di provincia anche l’avvocato Giulio Mosetti, partner fondatore, insieme all’avvocato Daniele Compagnone, dello Studio Mosetti Compagnone, attivo nel settore HR: «All’inizio della mia carriera l’avvocato di provincia era una figura completamente diversa da quella attuale - dice Mosetti -.Noi oggi ci dedichiamo allo sviluppo di una consulenza giuslavoristica aziendale strategica per le aziende: dal contenzioso alla governance delle risorse umane, alla compliance». Lo studio Mosetti Compagnone presidia il Nord Est con sedi a Gorizia, Udine e Trieste e a breve aprirà anche a Treviso: «Fare riferimento a un territorio preciso è un punto di forza quando si lavora a fianco delle aziende, magari recandosi nelle loro sedi: noi per esempio abbiamo fidelizzato circa 200 aziende e con loro abbiamo un rapporto fisso sia di consulenza sia sotto forma di organismo di vigilanza».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti