DATI INCORAGGIANTI

In Sardegna, unica regione bianca, arrivano le prenotazioni degli stranieri per l’estate

I turisti inglesi, tedeschi e svizzeri inviano le richieste agli hotel (che però vanno confermate). Grande interesse anche per le vacanze in barca con destinazioni Sicilia ed Elba

di Davide Madeddu

default onloading pic
La spiaggia del Poetto in Sardegna (Ansa)

3' di lettura

Non solo relax e mare ma anche sicurezza e flessibilità. Nonostante la pandemia ancora in corso, c'è chi inizia a progettare e prenotare le vacanze per la prossima estate. Intenzioni n uno scenario che vede le diverse regioni italiane alle prese con differenti classificazioni. Per il momento l'unica zona bianca è rappresentata dalla Sardegna, dove già da qualche tempo, si registra l'interesse di turisti stranieri e italiani. “L'annuncio del Governo britannico sulla ripresa dei viaggi internazionali a partire dal 17 Maggio - dicono al Forte Village - ha sicuramente generato un aumento delle richieste provenienti dal mercato inglese. Cominciamo a ricevere i primi segnali di interesse anche dal mercato italiano ma è ancora presto per stabilire se si tratti di un trend”. A confermare un interesse “crescente” sia da italiani sia da stranieri “svizzeri e tedeschi e soprattutto Inglesi” è Nicola Palomba, manager dell'Hotel Costa dei fiori a Santa Margherita di Pula e responsabile di Confindustria turismo: “Sia chiaro, per il momento sono prenotazioni che dovranno essere confermate e una positiva attenzione -argomenta -, a oggi abbiamo il 65 per cento di quanto registrato nel 2019 “.

Prenotazioni flessibili e voucher come incentivi

Per i turisti prenotazioni flessibili, assicurazione o voucher per evitare di perdere la caparra o l'eventuale vacanza pagata. “Si stanno studiando tutte le opzioni per andare incontro alle diverse esigenze - aggiunge Palomba - compresa la possibilità di test gratuiti per chi arriva perché la parola d'ordine è flessibilità e sicurezza”. Per Paolo Manca, presidente di Federalberghi Sardegna, la classificazione da zona bianca (colore che consente la riapertura di bar sino alle 21 e ristorazione sino alle 23, oltre che lo spostamento del coprifuoco a partire dalle 23.30) “è un punto di partenza che ridà fiducia e allo stesso tempo ci offre la possibilità di guardare positivamente al futuro, ma sempre con grande senso di responsabilità”. E a giocare la carta della sicurezza è anche la Regione. Dal presidente Christian Solinas l'annuncio che da lunedì per entrare in Sardegna si dovrà presentare il certificato di avvenuta vaccinazione contro il Covid19 oppure un certificato di negatività che non superi le 48 ore. Per chi ne fosse sprovvisto, invece, test rapido accreditato dall'Iss.

Loading...

Un viaggiatore straniero su tre ha già scelto l'Italia per le ferie in barca

Tra chi ha iniziato a programmare le prossime vacanze c'è anche chi punta a trascorrerle in barca. “I nostri numeri parlano chiaro – dice Manlio Accardo, Fondatore e Amministratore Delegato di Sailogy, piattaforma online leader nel settore del noleggio di barche, con una flotta di oltre 22.000 imbarcazioni tra barche a vela, barche a motore, catamarani e caicchi – . La vacanza in barca, più di tutte, rappresenta un'opzione valida, non solo perché completamente Covid-free, ma anche perché è meno soggetta a cambi di scenario repentini legati all'emergenza sanitaria”. Per Saiology “un viaggiatore straniero su tre ha già scelto l'Italia per le ferie estive in barca del 2021. Tendenza in aumento rispetto a un anno fa, quando la percentuale di prenotazioni già effettuate, in questo periodo, si attestava intorno al 14 per cento”. Tra gli italiani “in queste prime settimane del 2021, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, si osserva un aumento del 39 per cento della spesa media per una vacanza in barca”. Quanto alle destinazioni: due italiani su tre (il 64 per cento) privilegiano “il Bel Paese”. Mete preferite la Sicilia, specialmente le Isole Eolie seguite dall'isola d'Elba che ha scavalcato la Sardegna rispetto alle prenotazioni nello stesso periodo del 2020 . Segue la Grecia (Lefkas e Corfù sono le più vendute nel 2021) “con il 28 per cento delle preferenze”. Chiude la Croazia (Dalmazia, sia nella zona di Spalato che di Dubrovnik), ”grazie ai suoi litorali ricchi di insenature e anfratti che la rendono un luogo ideale da esplorare in barca”.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti