Accessori

In sella: testa leggera, corpo protetto e alla moda

I trend per il 2020 sono caschi realizzati con materiali light ma resistenti. Le giacche seguono la moda per poter mostrare il proprio stile in ogni occasione

di Danilo Loda

default onloading pic

I trend per il 2020 sono caschi realizzati con materiali light ma resistenti. Le giacche seguono la moda per poter mostrare il proprio stile in ogni occasione


3' di lettura

La stagione primavera-estate che sta per iniziare porta come di consueto una ventata di novità per i motociclisti sia a livello di caschi sia per quanto riguarda l’abbigliamento tecnico da indossare in città o per gite fuori porta. Sono molti i produttori di caschi che per i loro top di gamma propongono il carbonio per la realizzazione della calotta. Questo materiale consente di realizzare caschi estremamente leggeri e super resistenti. Un esempio è l’integrale Spartan GT Carbon (a partire da 479 euro) proposto da Shark Helmets, che prevede la sovrapposizione di vari strati di fibre e carbonio, associata all’Eps (expanded polystyrene) in multidensità, per offrire un elevatissimo livello di protezione. In particolare spicca la presenza di un doppio spoiler con estrattori d’aria che ottimizza i percorsi aerodinamici e il controllo della temperatura all’interno del casco. Realizzato con calotta esterna in H.I.R.P. (High Impact Resistant Polymer) (mescola esclusiva MT), Streetfighter SV (a partire da 130 euro) è un nuovo casco jet convertibile di MT Helmets che richiama nello stile i modelli del passato utilizzati nel mondo del fuoristrada. Tra le caratteristiche principali una mentoniera removibile e il supporto integrato per il montaggio della sport-camera.

Nolan N87 Plus (a partire da 280 euro) l’integrale da strada top di gamma dell’azienda. N87 PLUS è dotato del sistema di rimozione dei cuscinetti dei guanciali in caso d’emergenza (Ners – Nolan Emergency Release System), dell’imbottitura interna Clima Comfort con sistema di regolazione della posizione della cuffia (LPC - Liner Positioning Control). Destinato alle motocicliste è il casco Airoh Helios Map Pink Matt, versione “in rosa” del demi-jet dell’azienda. Disponibile in 3 diverse misure di calotta esterna realizzate in Hrt (High Resistant Thermoplastic), Helios è in grado di calzare perfettamente su ogni donna e la sua dotazione comprende Sun Screen Visor integrato, Bluetooth-Ready, chiusura micrometrica regolabile e interni ipoallergenici removibili e lavabili.

Nolan N87 Plus

FF902 Scope di LS2 (a partire da 149 euro) è un casco innovativo che abbina tecnologia e design moderno, ed è ideale per chi guida per maxi-scooter e moto in città. La calotta è stampata in tre misure in Kpa (Kinetic Polymer Alloy), un misto di polimeri termoplastici e fibra che consente di avere un casco resistente e leggero. La mentoniera si può facilmente sollevare grazie ad un unico tasto, mentre la visiera è dotata di sgancio rapido e dispone di trattamento antigraffio ed anti-UV.

Si rifà alla tradizione il casco jet Eagle di Momodesign (da 189 euro) che offre una calotta in Abs colorata con vernici specifiche per aumentare la resistenza agli agenti atmosferici. Non manca il visierino solare ad azionamento manuale e interni realizzati con tessuto ad alto assorbimento del sudore. Givi X.23 (a partire da 222 euro) è il casco modulare in materiale termoplastico che offre la doppia omologazione jet/integrale e quindi consente di guidare anche con la mentoniera aperta. È dotato, di serie, di visiera con predisposizione per lente Pinlock 70

Jet Eagle di Momodesign

DKS002 inclusa e visierino interno parasole fumé.

Per l’abbigliamento, Dainese Racing 3 D-air combina la vestibilità della sua versione classica con lo standard di sicurezza D-Air e protezioni di livello 2 su spalle e gomiti. Realizzata in pelle “Tutu”, grazie al tessuto S1 e alle zone elastiche Microelastic 2.0 viene garantito un comfort perfetto durante la guida. Per le giornate più calde Helston Collins (249 euro) è una giacca in cotone Mesh e Armalith, una composizione utilizzata generalmente in applicazioni spaziali, militari e offshore, in quanto garantisce un’eccezionale resistenza all’abrasione e allo strappo. Sono incluse protezioni omologate per spalle, gomiti e schiena e anche giacca impermeabile, riponibile in un’apposita tasca posizionata nel dorso della giacca.

Dainese Racing 3 D-air

Rambla di LS2 (189 euro) è una giacca lunga a due strati con cappuccio, in pratica un parka rivisitato in chiave motociclistica. In grado di resistere sino a 5000 mm di colonna d’acqua, è al tempo stesso traspirante. L’interno è costituito da un piumino termico removibile e non mancano le protezioni CE rimovibili su spalle e gomiti di Livello 1.

Rambla di LS2

Tucano Urbano propone Rivs (349 euro) una giacca in pelle ovina certificata CE – Classe A EN17092, per fornire ai motociclisti un capo con adeguata protezione dall’abrasione e dall’impatto, senza limitarne l’abilità alla guida. Per le giornate più fresche dispone di gilet trapuntato staccabile imbottito in poliestere, mentre sono utili le regolazioni su polsi, collo e fondo della giacca.

Per affrontare al meglio la bella stagione Hevik propone la giacca corta in stile urban Scirocco (114,90 euro), offerta anche nella versione femminile “Lady”. Realizzata interamente in poliestere, presenta aree in hard mesh, con struttura a maglia resistente alle intemperie e ai raggi UV.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti