SOGGIORNI SCONTATI

In vacanza con le carte fedeltà: quando il supermercato diventa agenzia di viaggi

di Alb.Ma.

default onloading pic
(Adobe Stock)


3' di lettura

Dalla fila in cassa al Carrefour alle crociere nel Mediterraneo. Come? Questione di poche settimane, un carrello pieno e l’0cchio fisso sugli ultimi sconti pubblicati fra le brochure e portali online. La catena di supermercati francesi ha appena lanciato un suo servizio di Viaggi, offrendo ai clienti un’opportunità in più rispetto alla “sola” vendita al dettaglio. Nel settore, d’altronde, la concorrenza è già agguerrita. I principali gruppi di supermercati e ipermercati si stanno attrezzando per l’organizzazione di vacanze low cost, quasi sempre ancorati ad abbonamenti, carte fedeltà e raccolte punti. Si va dai soggiorni italiani per i possessori della carta Fidaty di Esselunga al «servizio viaggi» messo in piedi da Lidl, per arrivare ai programmi analoghi di gruppi come Auchan, Eurospin e, appunto, Carrefour. I prezzi? Punti a parte, l’asticella oscilla da minimi di circa 50 euro per i soggiorni più brevi a picchi di oltre 600 a seconda di permanenza e meta di destinazione. Il quadro, ovviamente, cambia a seconda della stagione. Se in alta stagione si sfiorano i 1000 euro per una vacanza in Sardegna, basta pazientare fino a ottobre per dimezzare i costi.

Come funzionano, dove si trovano
Le vacanze “offerte” dalle catene di supermercati sono, in realtà, dei pacchetti turistici a tutti gli effetti, gestiti e organizzati da società esterne. Il costo finale viene ridotto come premio per i clienti più affezionati, iscritti a una delle varie promozioni lanciate dalle catene. Ad esempio Esselunga riserva ai titolari delle carte Fidaty il suo Servizio viaggi, una piattaforma specializzata nella prenotazione diretta delle vacanze. Mentre scriviamo questo articolo sono disponibili soggiorni di sette notti in Sardegna a meno di 160 euro, weekend in agriturismo del Veneto a meno di 100 euro o, salendo di costo, una o due settimane all’Isola d’Elba dai 400 euro in poi. Lidl Viaggi, il servizio promosso dall’omonima catena tedesca, è aperto anche ai clienti “estranei” ai suoi supermercati.

In questo caso basta cliccare sul sito della divisione e scegliere fra le mete selezionate dall’azienda, giocando magari di anticipo: per chi prenota entro una carta data sono previste agevolazioni di almeno il 10%, per pacchetti che si spingono a fatica sopra i 100-150 euro. L’offerta è simile a quello di AVacanze, una piattaforma targata dal colosso francese della Gdo Auchan. Ai clienti della catena basta collegarsi al sito ufficiale AVacanze e valutare pacchetti che includono prenotazione dell’albergo, viaggi di andata e ritorno e noleggio (eventuale) dell’auto. Chi è alla ricerca di sconti robusti può dare un occhio anche al catalogo di Eurospin viaggi, con destinazioni che spaziano dalla Scandinavia all’Africa sub-sahariana. Tra le ultime novità emergono, appunto, i «pacchetti» della catena francese Carrefour: la sua nuova piattaforma aziendale, Carrefour viaggi, permette di sfogliare e acquistare offerte che vanno dai biglietti per un traghetto a vacanze all-inclusive, dalla Sardegna alla Grecia.

Come si paga?

Il pagamento, in genere, viene eseguito del tutto online. Al momento della prenotazione basta cliccare sulla meta desiderata e versare la cifra con bonifico diretto o carta di credito. Alcune catene, come Eurospin, hanno lanciato anche delle app per pianificare tutto il viaggio con pochi clic (ed essere aggiornati sulle ultime offerte). Se si ha bisogno di assistenza fisica, comunque, si può fare un salto direttamente al supermercato o nelle agenzie fisiche aperte per accogliere i clienti.

Chi li gestisce?
Come scritto sopra, l’organizzazione del viaggio è curata da agenzie esterne, chiamate a offrire un servizio fisso: una prenotazione «chiavi in mano», senza costi di intermediazione e rivolta spesso - ma non sempre - ai clienti più fedeli. Ad esempio i viaggi di Esselunga ed Auchan sono gestiti da Eurotours Italia, costola nazionale dell’austriaca Eurotours international. I viaggi di Lidl sono veicolati dalla altoatesina Ignas Tours, di casa a Egna (Bolzano), mentre quelli di Eurospin sono in mano a Eurospin New Business.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...