ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCalcio

Indagine su calciomercato zavorra la Lazio, tra i peggiori a Piazza Affari

Perquisizioni nelle sedi di Roma, Lazio e Salernitana per «acquisire documentazione contabile ed extracontabile

di Flavia Carletti

Foto: SS Lazio

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Le indagini su operazioni di calciomercato che coinvolgono Roma, Lazio e Salernitana, pesano sulle quotazioni del club biancoceleste a Piazza Affari. I titoli Ss Lazio sono arrivati a cedere oltre 5 punti, con un minimo toccato a 1,03 euro. Come riportato da diversi organi di stampa, i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Roma hanno perquisito le sedi di Roma, Lazio e Salernitana per «acquisire documentazione contabile ed extracontabile attinente alle cessioni dei calciatori».

Su Lazio e Salernitana è aperta una indagine della procura di Tivoli che riguarda la compravendita di sette calciatori. I pm hanno disposto le perquisizioni, si legge nel decreto, «poiché vi è fondato motivo di ritenere che presso le sedi sociali delle società sportive della U.S Salernitana 1919 e della S.S. Lazio, possa rinvenirsi tutta la documentazione avente ad oggetto la compravendita dei calciatori Sprocati, Casasola, Marino, Cicerelli, Novella, Morrone, Akpa Akpro», ovvero contratti e documentazione - anche bancaria - attestante le modalità di pagamento. Nell'ambito di questa inchiesta, sono indagati dalla procura di Tivoli il presidente della Lazio, Claudio Lotito, e il direttore sportivo del club biancoceleste, Igli Tare, assieme ad altre cinque persone.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti