ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTrasporti

Industria Italiana Autobus, prima fornitura per quattro bus elettrici

I mezzi sono stati ordinati dalla Atvo (Azienda Trasporti Veneto Orientale). Torna a brillare un marchio del made in Italy

di Marco Morino

I punti chiave

  • La commessa
  • Il rilancio di Flumeri

2' di lettura

A propulsione elettrica; progettato e realizzato in Italia; 12 metri di lunghezza; emissioni zero, non soltanto nella trazione ma anche nella climatizzazione e nei sistemi ausiliari; interni riciclabili al 100%; prestazioni e autonomia elevate; massima sicurezza per gli utenti e gli operatori. È il ritratto in breve del Citymood 12e, il nuovo Menarinibus elettrico, che i vertici di Industria Italiana Autobus hanno presentato lo scorso 22 novembre nello stabilimento di Flumeri (Avellino).

La commessa

Ora, a soli due mesi dalla presentazione, il nuovo Menarini Citymood 12e, il primo autobus elettrico interamente progettato e realizzato in Italia, raccoglie già consensi di mercato. Industria Italiana Autobus si è infatti aggiudicata la fornitura di quattro mezzi alla Atvo (Azienda Trasporti Veneto Orientale). Atvo è un’azienda di trasporto pubblico operante nella città metropolitana di Venezia e in alcuni Comuni della provincia di Treviso. La società ha sede a San Donà di Piave.

Loading...

Dice Antonio Liguori, Ceo Industria Italiana Autobus: «L’assegnazione della prima fornitura di veicoli elettrici ci rende orgogliosi del lavoro di progettazione e realizzazione del primo autobus made in Italy. Confidiamo che ciò rappresenti soltanto il primo passo nel mercato dei nuovi prodotti da parte di Industria Italiana Autobus che vuole essere protagonista della transizione green come le compete, mantenendo elevato il valore della produzione nazionale».

Il rilancio di Flumeri

Con la realizzazione di Citymood 12e, Industria Italiana Autobus si conferma leader italiano del settore con una capacità di raccogliere sfide anche sul mercato internazionale. Contestualmente Industria Italiana Autobus ha rilanciato un marchio (Menarinibus), che da oltre 100 anni fa muovere le nostre città.

È stato proprio grazie all’intervento statale, nel 2019, se lo stabilimento di Flumeri è stato completamente ristrutturato, riportando in azienda 200 dipendenti che erano stati collocati in cassa integrazione, assumendone altri, ricostituendo il reparto ingegneria, riallocando in Italia tutta la produzione, mentre veniva avviato un piano di completa revisione della gamma prodotto nell’ottica della transizione ecologica.

Aggiunge Liguori: «Industria Italiana Autobus rappresenta un esempio concreto di rinascita. Due anni fa, infatti, sia l’impianto di Flumeri, sia quello di Bologna, erano strutture industriali in abbandono, sostanzialmente chiuse, con operai e tecnici in cassa integrazione. Grazie all’intervento dei soci e al supporto di Stato e Governi, oggi raccontiamo una storia affatto diversa. A soli 24 mesi dalla rinascita, presentiamo un prodotto che colma un gap industriale, il nuovo Citymood 12, ridando nuova vita e nuova linfa a un polo automotive strategico per il Paese».


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti