ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùStartup

Inflazione e guerra, la fintech svedese Klarna licenzia il 10% dei dipendenti

Klarna ha dichiarato in una dichiarazione inviata a Reuters che il mondo è cambiato da quando ha definito i suoi piani aziendali nell’autunno del 2021

Reuters

1' di lettura

La società svedese fintech di pagamenti Klarna licenzierà circa il 10% dei suoi 7.000 dipendenti, ha affermato lunedì, poiché l’inflazione dilagante e la guerra in Ucraina hanno peggiorato l’ecosistema del business. La notizia, riportata dal quotidiano economico svedese Dagens Industri, è stata comunicata ai dipendenti tramite un messaggio registrato lunedì. La società, una delle più brillanti e in maggior crescita del settore, che offre un servizio acquista ora, paga dopo (in tre rate), ha registrato perdite operative di 6,58 miliardi di corone svedesi (689 milioni di dollari) nel 2021.

Klarna ha dichiarato in una dichiarazione inviata a Reuters che il mondo è cambiato da quando ha definito i suoi piani aziendali nell’autunno del 2021.«Da allora, abbiamo assistito a una guerra tragica e non necessaria in Ucraina, un cambiamento nel sentimento dei consumatori, un forte aumento dell’inflazione, un mercato azionario altamente volatile e una probabile recessione», ha scritto Sebastian Siemiatkowski, amministratore delegato e co-fondatore di Klarna.«Mi rattrista dire che, di conseguenza, circa il 10% dei nostri colleghi e amici in tutti i domini dell’azienda ne risentirà», ha affermato il CEO. La startup tecnologica sta cercando di raccogliere fino a 10 miliardi di corone in un nuovo round di finanziamento, ha scritto Dagens Industri.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti