AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùEnergia

Innovatec punta sul solare, sale in Borsa dopo intesa per il 29% di Esi

Gli analisti: così si rafforza sul comparto delle rinnovabili, in linea con il piano al 2024

di Cheo Condina

(La Monaca Daniele / AGF)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Piazza Affari punta sulla mossa di Innovatec, gruppo focalizzato sulla transizione energetica e presieduto da Elio Catania, che ha annunciato un'intesa per l’acquisto del 29,58% del capitale sociale di Esi, quotata sul mercato Euronext Growth Milan, player di riferimento in Italia nella realizzazione e manutenzione di impianti fotovoltaici. L'operazione è stata resa nota dal gruppo nella tarda serata di lunedì 11 luglio. Esi in Borsa va dunque vicino all'allineamento rispetto a quanto messo sul piatto dalla stessa Innovatec.

Nel dettaglio, i termini e condizioni del riassetto contenuti nel contratto preliminare di acquisizione sottoscritto tra Innovatec e Integra prevedono un corrispettivo di 6,5 milioni per l’acquisto di complessive 2.066.745 azioni di Esi, da pagarsi per 4,5 milioni per cassa e per i restanti 2 milioni tramite azioni Innovatec da emettersi a favore di Integra tramite aumento di capitale riservato in natura (prezzo per azione 2 euro). Il prezzo per azione di Esi è stato determinato in 3,145 euro.

Loading...

Come si contestualizza l'operazione dal punto di vista industriale? Nell’ambito della propria attività nel settore dell’efficienza energetica, - sottolinea una nota - Innovatec ha rilevato un forte interesse verso il settore fotovoltaico, in particolare agrofotovoltaico e per venire incontro alla crescente domanda di capacità costruttiva e cogliere tempestivamente gli stimoli governativi nel settore, Innovatec ha avviato una nuova business unit dedicata principalmente al fotovoltaico che si servirà dell’esperienza di Esi per realizzare e mettere a terra le future iniziative nel fotovoltaico, assicurando qualità, rapidità e certezza di esecuzione ai clienti di Innovatec.

Anche gli analisti di Banca Imi promuovono l'operazione che giudicano «positiva» in quanto permetterà al gruppo di rafforzarsi su efficienza energetica e rinnovabili e comunque in linea e consistente con il piano al 2024, che prevede la costruzione di circa 65 MW di fotovoltaico con un contributo addizionale ai ricavi di quasi 40 milioni.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti