ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFamiglia

Inps, nuovo bonus baby sitter: al via le domanda online

Rispetto alla precedente edizione del bonus, sono cambiati importi e categorie di aventi diritto

di Fr.Ba.

Figli in dad o positivi al Covid? Ecco i congedi per mamma e papà

2' di lettura

È attiva da oggi la procedura per il nuovo bonus baby-sitting, previsto dal decreto Decreto Legge n. 30 del 13 marzo 2021 attraverso il sito dell’Inps.
Rispetto alla precedente edizione del bonus - sottolinea l’Inps in una nota - sono cambiati importi e categorie di aventi diritto, fattori che hanno richiesto il necessario allineamento delle procedure amministrative e la configurazione di quelle informatiche, soprattutto per disegnare i nuovi profili di autorizzazione e incompatibilità.

Bonus baby sitter per autonomi, cococo, medici e infermieri

Possono presentare richiesta i lavoratori iscritti alla gestione separata Inps, i lavoratori autonomi, il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, impiegato per far fronte al Covid, ma anche medici, infermieri, tecnici di laboratorio e radiologia, gli operatori sanitari ( dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato) per i figli conviventi minori di anni 14.
Il bonus ha un limite massimo complessivo di 100 euro settimanali e viene erogato mediante il libretto famiglia: può essere usato per i centri estivi e servizi integrativi per l'infanzia, servizi socio-educativi territoriali, centri con funzione educativa e ricreativa e servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia.Il bonus è riconosciuto anche ai lavoratori autonomi non iscritti all'Inps, ma è necessaria una comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari.Questo bonus può essere utilizzato se l'altro genitore non accede ad altre tutele o al congedo Covid.

Loading...


Come fare domanda

La domanda può essere inoltrata con le seguenti modalità:

• dal sito internet www.inps.it, utilizzando l'apposito servizio online “Bonus servizi di babysitting”, disponibile seguendo il percorso: “Prestazioni e servizi” - “Tutti i servizi” - “Domande per Prestazioni a sostegno del reddito” - “Bonus servizi di babysitting”;

• tramite gli enti di Patronati, utilizzando i servizi da loro offerti gratuitamente.

I cittadini che intendano presentare domanda mediante l'applicazione web possono accedere al servizio mediante riconoscimento dell'identità digitale tramite SPID almeno di livello 2, Carta di identità elettronica (CIE), Carta nazionale dei servizi (CNS), ovvero tramite il PIN di tipo dispositivo rilasciato dall'Istituto.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti