Tech

Intel: +4,9% i ricavi nel terzo trimestre (sotto le attese). Titolo crolla dell’11% a Wall Street

Intel ha dato la colpa al calo delle vendite proprio alla carenza di chip. L’azienda sta affrontando un periodo di grosse spese capitali

(REUTERS)

2' di lettura

Trimestrale sotto le attese e titolo in calo oltre l’11% a Wall Street per Intel, su cui ha pesato la carenza di chip. La società tech, nei tre mesi a settembre, ha registrato un utile per azione di 1,71 dollari, contro stime per 1,11 dollari, ma i ricavi adjusted sono stati di 18,1 miliardi, contro attese per 18,24 miliardi. Ricavi in rialzo del 4,9% rispetto a un anno prima a 19,2 miliardi di dollari, per un utile netto di 6,8 miliardi.

Sotto le stime anche i ricavi per il Data Center Group, 6,50 miliardi, in rialzo del 10% rispetto a un anno prima, contro stime per 6,65 miliardi. Soprattutto, ha pesato il calo del 2% a 9,7 miliardi di dollari del suo maggior segmento, il client computing, che include i processori per i personal computer. Nell’ultimo anno, le vendite dei computer sono andate bene anche grazie alla pandemia, che ha costretto le persone a lavorare da casa, con conseguente richiesta di nuovi laptop e desktop.

Loading...

Intel ha dato la colpa al calo delle vendite proprio alla carenza di chip. L’azienda sta affrontando un periodo di grosse spese capitali: 20 miliardi, quest’anno, che serviranno, tra le altre cose, per la costruzione di una nuova fabbrica di semiconduttori in Arizona, negli Stati Uniti. Il margine lordo è stato del 56% e nel quarto trimestre è previsto in calo al 51,4%.

A proposito del quarto trimestre, Intel prevede un eps (utile per azione) adjusted di 90 centesimi su ricavi di 19,2 miliardi, contro i 19,4 miliardi attesi dagli esperti. Per l’anno, prevede un utile per azione di 4,50 dollari, sotto le attese per 4,79 dollari, un eps adjusted di 5,28 dollari e ricavi per 77,7 miliardi di dollari, contro attese per 73,59 miliardi.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti