Cartech

Intelligenza artificiale e guida autonoma, Bosch e Daimler si affidano a Nvidia

di Danilo Loda

default onloading pic


1' di lettura

Con le auto a guida autonoma che sono dei veri e propri computer a quattro ruote, l'esigenza di disporre di sistemi di calcolo che siano veloci, potenti e a prova di errore ha spinto Bosch e Daimler a scegliere la piattaforma di intelligenza artificiale Drive Pegasus di Nvidia. L'azienda statunitense, in baso all'accordo, fornirà processori automotive AI ad alte prestazioni e software specifici in grado di elaborare i complessi algoritmi di guida del veicolo proposti da Bosch e Daimler generati tramite il machine learning.

Grazie a questo accordo, la rete ECU, composta dalle varie centraline elettroniche, sarà in grado di fornire qualcosa come centinai di triliardi di operazioni al secondo. Questa rete gestisce in pratica tutte le informazioni in arrivo dai vari componenti, quali sensori a ultrasuoni, radar, video e via dicendo. Ad esempio la videocamera stero Bosch produce ben 100 gigabyte di dati in un solo chilometro. La rete ECU in soli 20 millesimi di secondo si occupa quindi di elaborare tutte le varie informazioni e “decide”, di conseguenza, la migliore traiettoria del veicolo.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti