Nautica

Intelligenza artificiale sugli yacht contro le collisioni

Ferretti doterà le sue barche di un sistema ad alta tecnologia per prevenire gli incidenti brevettato da un’azienda israeliana

di Raoul de Forcade

2' di lettura

Un sistema ad alta tecnologia che utilizza sensori e intelligenza artificiale per mettere al sicuro le barche da collisione e incagliamenti; qualcosa di simile agli accorgimenti usati nell’automotive per segnalare ostacoli e prevenire gli incidenti.

Ferretti Group, società ai vertici mondiali nella costruzione di yacht a motore e da diporto, ha annunciato che per migliorare ulteriormente la sicurezza sulle barche adotterà il sistema Watchit, brevettato da Aqua Marina Tech, azienda israeliana che sviluppa e fornisce soluzioni tecnologiche per l’innovazione nautica salvavita.

Loading...

Sensori e algoritmi

Watchit è una tecnologia brevettata, progettata per avvisare il comandante di uno yacht di un eventuale pericolo in acqua o del rischio di collisione. La soluzione, spiega una nota, «utilizza parallelamente i dati provenienti dai sensori della barca già esistenti e i dati delle mappe che, grazie all’intelligenza artificiale e agli algoritmi di apprendimento automatico, riescono a valutare costantemente il rischio di collisione di una barca, fornendo avvisi in tempo reale per prevenire incidenti in mare».

La sicurezza, «che significa serenità e relax - afferma Alberto Galassi,ceo di Ferretti - è uno dei motivi del successo delle nostre barche. Watchit è un sistema altamente innovativo che il gruppo adotterà in esclusiva. Con questa nuova tecnologia, armatori, comandanti e marinai della nostra flotta sanno di poter contare su uno standard di sicurezza senza eguali».

Tecnologia israeliana

«Siamo molto felici - chiosa Amir Eyal, fondatore di Aqua Marina Tech - che gli yacht di Ferretti Group siano i primi a installare la nostra tecnologia Watchit. Abbiamo deciso di affrontare questa sfida per lasciare un segno nel settore nautico, rendendo la navigazione più piacevole, riducendo i danni inutili e costosi, e soprattutto aumentando gli standard di sicurezza per salvare vite in mare».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti