ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCalcio e finanza

«Inter, dal nuovo sponsor arriva la prima svolta. Ora rifinanziamo il bond»

L'ad Antonello annuncia l'accordo con Socios.com: 30 milioni grazie alla maglia

di Cheo Condina

2' di lettura

Il nuovo accordo di sponsorship con Socios.com? «Dopo 26 anni di legame storico con Pirelli passiamo a una partnership digitale, che testimonia l’allargamento della fan base a livello internazionale». Il bilancio 2020-2021 chiuso allo scorso 30 giugno? «Registrerà una perdita significativa, è stato il primo esercizio pieno in cui abbiamo subìto gli effetti Covid, circa 70-80 milioni in meno di ricavi da stadio, per questo auspichiamo – tutela della salute permettendo - con la nuova stagione una riapertura degli impianti con l’utilizzo del green pass. In caso contrario sarebbe un nuovo colpo pesante da assorbire».

Il progetto di azionariato popolare lanciato da Carlo Cottarelli con Interspac? «Tutte le iniziative promosse dai nostri tifosi le vediamo positivamente ma è presto per entrare nel merito del progetto. Quando sarà fornito un business plan chiaro, bisognerà capire se potrà essere ritenuto funzionale dalla proprietà, che ha sempre supportato e supporterà il club nel lungo termine. In più oggi abbiamo già un azionista di minoranza, Lion Rock. Non lo vedo semplice da realizzare nel contesto societario». Alessandro Antonello è il Ceo Corporate dell’Inter e con Radiocor affronta i principali nodi economico-finanziari del club, tra cui il rifinanziamento dei due bond da complessivi 375 milioni in scadenza nel 2022, che «verranno sostituiti con un’altra emissione obbligazionaria entro fine anno».

Loading...

«Grazie al nuovo Global Main Jersey Partner Socios.com, a Lenovo come back sponsor e Global Technology Partner e alla possibilità di uno sponsor di manica, puntiamo a raccogliere circa 30 milioni l’anno per la maglia, un incremento rilevante rispetto al passato e un risultato importante di questi tempi», spiega Antonello, che sottolinea come Socios.com, il cui Ceo Alexandre Dreyfus ha definito la maglia dell’Inter «lo spazio perfetto», sia «leader di mercato dei fan token, uno strumento digitale che aiuterà molto l’interazione tifosi-club. Un elemento importante in ottica internazionale, vista anche la forte crescita del nostro brand, che consentirà anche ai fan asiatici di essere parte attiva della vita del club».

Sotto il profilo dei conti, Antonello conferma l’obiettivo di tagliare il 15-20% del costo dell’organico (325 milioni tra ammortamenti e stipendi) con un saldo attivo di campagna trasferimenti di 80 milioni di cassa. «Alla fine della sessione di mercato faremo i conti», spiega, sottolineando che la priorità è sistemare gli esuberi in rosa e i prestiti e solo dopo si considererà se proporre eventuali riduzioni degli ingaggi. Entro dicembre verranno rifinanziati i due bond da complessivi 375 milioni in scadenza nel 2020, «siamo in fase esplorativa», e poi verrà rinegoziata anche la linea di credito revolving da 50 milioni.

Ciò a fronte di una situazione molto delicata del sistema calcio europeo, evidenzia il manager, con il 15-20% dei club a rischio default: «Per questo gli stadi devono riaprire ma l’industria del calcio, per quanto colpita dalla pandemia, deve anche fare autocritica e riformarsi». In questo senso, il progetto Superlega, «era un grido d’allarme, ma doveva essere condiviso con Uefa ed Eca. Noi come Inter non eravamo oltranzisti e quando i club inglesi hanno abbandonato il progetto è venuta meno la natura stessa del format e abbiamo immediatamente deciso di non procedere».

Riproduzione riservata ©

    loading...

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti