ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInnovazione

Intesa tra Gesac e Dac per il nuovo velivolo elettrico urbano

Sarà realizzato il prototipo di un aereo a decollo e atterraggio verticale dalla partnership tra Capodichino e Distretto aerospaziale della Campania

di Vera Viola

(ANSA)

4' di lettura

Per ora si tratta del prototipo, ma è già un importante traguardo. Sarà realizzato e sperimentato in Campania il velivolo leggero di nuova generazione, ad alimentazione elettrica e ad atterraggio e decollo verticale (eVTOL): potrà essere utilizzato per il trasporto di beni e persone. A questo scopo è stato sottoscritto un protocollo d'intesa fra GESAC, società di gestione degli aeroporti di Napoli e Salerno, e il Distretto Aerospaziale della Campania.

Si tratta di un accordo per fare in modo che i test sperimentali di un prototipo di veicolo elettrico di nuova generazione, ad atterraggio e decollo verticale, si possano effettuare nell'aeroporto in costruzione a Salerno, allo scopo di alleggerire il trasporto di beni e persone nelle zone urbane e periurbane.

Loading...

GESAC fornirà il supporto necessario per l'introduzione del nuovo tipo di mobilità, affrontando le tematiche relative alle autorizzazioni e regolamentazione del servizio, modalità di condotta del volo, valutazione della domanda su specifiche direttrici di traffico come la Salerno-Capri. Al Dac, il compito di coordinare la ricerca e la realizzazione del prototipo. Il Dac mette dunque a disposizione il know how di un gruppo di aziende per il realizzare il progetto DIVA ((DIstruptive Vertical high density thrust HDT Autoplane), vale a dire la costruzione di un velivolo elettrico a decollo e atterraggio verticale, di 4 posti, capace di volare a una velocità massima di 100 km orari e ad un'altezza massima di 500 metri.

Dalla Regione Campania 1,7 milioni

Il Dac ha vinto un bando competitivo della Regione Campania dal valore di 1 milione e 700mila euro, le aziende concorrono per il 30 per cento circa con loro risorse. E non è un elicottero perché privo di eliche esposte e pertanto più sicuro all'interno di centri abitati. E' provvisto si rotori interni e quindi, non avendo eliche esterne, è più sicuro e meno impattante sotto il profilo acustico. La sua elevata densità di spinta non necessita di effetto suolo come gli hovercraft. In sostanza si tratterà di un “autoplano” con un corpo motore di diametro relativamente piccolo e quindi perfettamente integratoall'interno di una tipica carrozzeria automobilistica.

Capodichino ritorna a 11milioni di viaggiatori

La presentazione del progetto è stata anche occasione per presentare nuovi dati sul traffico passeggeri dell’aeroporto di Napoli. Capodichino infatti chiuderà il 2022 con un traffico di circa 11 milioni di passeggeri che riporta lo scalo partenopeo ai valori del 2019. Ne ha parlato Roberto Barbieri, amministratore delegato di Gesac. «Un risultato non scontato – ha sottolineato Barbieri – con cui chiuderemo un anno brillante dal punto di vista della crescita, con 106 destinazioni di cui 92 internazionali, e svolgiamo, come evidenzia il rapporto di Bankitalia sull’economia campana, un ruolo importante nella crescita economica regionale». Barbieri ha anche anticipato che dal 2023 saranno attivate nuove rotte di decollo e di atterraggio che consentiranno 4 minuti di risparmio di volo sulla città e sulle zone abitate con meno 11 tonnellate di CO2 e 50 ore di volo in meno. L’aeroporto di Capodichino sta realizzando «consistenti investimenti» nel green e nella sostenibilità. «La realizzazione di un impianto fotovoltaico – ha evidenziato Barbieri – ci darà un’importante autonomia energetica. Inoltre attraverso la piantumazione di migliaia di alberi, nelle zone limitrofe allo scalo, daremo un contributo alla sostenibilità così come attraverso l’elettrificazione di tutti i veicoli che si muovo in aeroporto».

Il distretto dell’aerospazio campano

La filiera di ricerca e produzione dell'industria aeronautica Campana costituisce oltre il 22% del settore in Italia, con circa 1,2 miliardi di fatturato, oltre 12 mila addetti e circa 200 aziende operanti in Campania che, grazie ad un elevato know-how, rappresentano un importante acceleratore di innovazione in campo tecnologico, industriale e culturale.

Carrino: «Esempio di mobilità sostenibile»

«Dobbiamo guardare con fiducia al cielo delle nostre metropoli – ha affermato Luigi Carrino, presidente del Distretto Aerospaziale della Campania – che presto potrà avvalersi di droni passeggeri e merci a motore elettrico, senza inquinamento e a basso costo. Puntiamo a soluzioni di mobilità integrata e allo sviluppo di innovativi modelli di business in tema di servizi logistici integrati del territorio, conformi alla strategia Zero-Carbon della UE. Il futuro della mobilità non dovrà essere sostenibile solamente a livello ambientale, ma potrà proporre una alternativa valida rispetto alla strada, specialmente in ambito cittadino, dove il traffico raggiunge ormai livelli di congestione sempre maggiori».

Barbieri: «Progetti analoghi anche in altre regioni»

«GESAC è attiva nel campo della ricerca della Mobilità Aera Urbana attraverso una cooperazione con l'azionista 2i Aeroporti, con SEA e con Skyports, leader a livello mondiale nello sviluppo di vertiporti, volta a sviluppare in Italia le infrastrutture dedicate alla mobilità aerea urbana, i cosidetti vertiporti, con particolare focus sulle regioni in cui sono presenti gli aeroporti del gruppo, tra cui – oltre a Napoli – Milano, Olbia, Alghero, Torino e Trieste. L'accordo con il DAC getta le basi per lo sviluppo del settore in Campania, grazie anche alla presenza dell'aeroporto di Salerno che rappresenta un eccellente ambiente di test, sia per la sua posizione geografica, sia perché, una volta terminato, sarà in grado di offrire le soluzioni logistiche e tecnologiche richieste da questo nuovo segmento di mercato», ha commentato Roberto Barbieri.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti