m&a bancario

Intesa-Ubi, accordo per cedere 400-500 filiali a Bper e assicurazioni a UnipolSai

Bper vara un aumento di capitale da un miliardi di euro per finanziare l’operazione

Tutti i numeri dell’Ops Intesa Sanpaolo su Ubi

Bper vara un aumento di capitale da un miliardi di euro per finanziare l’operazione


2' di lettura

Uno dei cardini dell’affareIntesa Sanpaolo -Ubi Banca è la cessione a Banca Pop Er di 400-500 filiali collocate prevalentemente in Italia settentrionale (con focus specifico sulla Lombardia), un ammontare complessivo di crediti netti verso la clientela pari ad almeno 20 miliardi e attività ponderate per il rischio non superiori a 15,5 miliardi.

« Il corrispettivo dell'acquisizione del Ramo - ha fatto sapere Bper in una nota - sarà pari a 0,55 volte l'ammontare del Cet1 del Ramo e sarà finanziato con un aumento di capitale, in via scindibile e a pagamento, in una o più tranche, per un ammontare massimo complessivo (comprensivo di sovrapprezzo) pari a 1 miliardo, mediante emissione di azioni ordinarie senza valore nominale. La proposta di aumento sarà sottoposta all'assemblea straordinaria».

Unipol e UnipolSai in una nota separata «valutando positivamente detta acquisizione per il Gruppo Bper, hanno comunicato ai competenti organi della Banca il loro orientamento favorevole e la disponibilità a sottoscrivere la quota di propria pertinenza dell'Aumento di
Capitale».

UnipolSai Assicurazioni è peraltro coinvolta anch’essa nell’operazione. La compagnia bolognese - che detiene il 19,7% di Bper - ha sottoscritto con Intesa un accordo per l'acquisizione, direttamente o per il tramite di società controllata, di rami d'azienda riferibili a una o più compagnie assicurative attualmente partecipate da Ubi Banca (BancAssurance Popolari, Lombarda Vita e Aviva Vita), composti dalle polizze assicurative vita stipulate con i clienti del Ramo Bancario e da attività, passività e rapporti giuridici ad esse relativi.

Unipolsai Assicurazioni e Intesa procederanno alla definizione dei Rami Assicurativi e al loro successivo trasferimento non appena sarà possibile avere accesso ai dati e alle informazioni di BancAssurance Popolari, Lombarda Vita e Aviva Vita e al verificarsi di determinate condizioni (tra cui l'offerta di Intesa su Ubi e l'acquisizione da parte di Bper di 400-500 filiali da Intesa) che precedono e l'assunzione del controllo di Lombarda Vita e Aviva Vita da parte di Ubi Banca.

Il Ramo Assicurativo di BancAssurance Popolari, già interamente detenuto da Ubi Banca, potrà comunque essere trasferito anche indipendentemente dalla cessione degli altri Rami Assicurativi. Il corrispettivo per il trasferimento dei Rami Assicurativi sarà determinato sulla base dei medesimi criteri valutativi adottati per la determinazione del prezzo corrisposto da Ubi Banca ai fini dell'eventuale acquisizione del controllo di Lombarda Vita e Aviva Vita nonché, per quanto concerne il Ramo Assicurativo di BancAssurance Popolari, facendo riferimento al valore patrimoniale dello stesso.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti