assicurazioni e startup

Investimenti raddoppiati per l’insurtech, crescita esponenziale per l’Ai

di P.Sol.


default onloading pic
Reuters

2' di lettura

Le tecnologie esponenziali stanno ridefinendo la catena del valore nel mercato assicurativo. In questo ambito, al pari di quello che sta avvenendo con il fintech nei servizi finanziari, le startup tech svolgono un ruolo

fondamentale nel sostenere le compagnie a tenere il passo delle esigenze del settore, a partire dal perseguire una maggior fidelizzazione del cliente, individuare nuove fonti di reddito e ottenere una maggior efficienza operativa.

Non è un caso quindi che l’Insurtech Outlook 2019 messo a punto da Everis con Ntt Data segnali un sostanziale raddoppio degli investimenti, L’ecosistema insurtech ha infatti ricevuto un investimento complessivo di 11,2 miliardi di dollari, più del doppio rispetto ai 5,5 miliardi dei sei anni precedenti, tra il 2010 e il 2015.

In relazione alle tecnologie, l’investimento principale si concentra su startup basate su cloud e applicazioni mobile, che facilitano la creazione di valore e attraggono gli investitori interessati a nuovo modelli di business.

A seguire, a livello di volumi, ci sono Big Data & Backend, intelligenza artificiale, Internet of things e bl0ckchain.

Il rapporto eviendzia però che la crescita più elevata è quella registrata dalle startup attive in ambito Ai, che hanno messo a punto un balzo del 650% tra i due periodi di riferimento, arrivando a un totale di 1,8 miliardi. Questi investimenti rivela l’esigenza di elaborare e gestire i dati raccolti per finalizzare un’offerta personalizzata, attrarre e fidelizzare i clienti e ottenere processi più efficienti lungo tutte le linee di business.

Anche in ambito insurtech si sta consolidando la competizione di Big tech: player del calibro di Amazon, Alibaba, Apple, Baidu, Facebook e Google stanno cercando di innovare nel settore assicurativo collaborando con diverse startup disruptive con offerte targetizzate per entrare nelle assicurazioni sanitarie o delle pmi. L’obiettivo è innovare nel concetto, nella progettazione e nella commercializzazione di prodotti adattati alle nuove abitudini di vta - dalla casa connessa all’auto a guida autonoma - e collegarli attraverso le loro piattaforme, trasformando il modello di distribuzione assicurativa.

Dal sondaggio tra i manager del settore, è evidente che la grande maggioranza è certa che i colossi hi-tech avranno un ruolo sempre più rilevante nel mercato nei prossimi anni, guidando la trasformazione. Google e Amazon sono indicate come quelle che avranno maggior impatto sulla tecnologia e sulla distribuzione dei prodotti assicurativi.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...