sondaggio forum Finanza Sostenibile

Investitori «responsabili» ottimisti, 80% crede in crescita mercato post Covid

Energie rinnovabili, settore socio-sanitario, farmaceutico, e-commerce e hi-tech rappresentano le principali opportunità d’investimento

default onloading pic
(mintra - stock.adobe.com)

Energie rinnovabili, settore socio-sanitario, farmaceutico, e-commerce e hi-tech rappresentano le principali opportunità d’investimento


2' di lettura

Per il 76% degli investitori attivi nel mercato italiano della finanza sostenibile i prodotti che integrano criteri ambientali, sociali e di governance (ESG) hanno registrato prestazioni migliori rispetto a quelli «tradizionali» durante la crisi dei mercati dovuta alla pandemia COVID-19. Nella fase post-pandemica oltre l’80% degli investitori responsabili si aspetta una crescita del mercato della finanza sostenibile; energie rinnovabili, settore socio-sanitario, farmaceutico, e-commerce e hi-tech rappresentano le principali opportunità d’investimento.
I dati emergono da un sondaggio svolto dal Forum per la Finanza Sostenibile (FFS) in collaborazione con il Forum Nazionale del Terzo Settore. Sono stati coinvolti 80 soggetti finanziari appartenenti principalmente alle categorie: banche, asset manager, imprese assicuratrici, Fondazioni di origine bancaria, fondi pensione e casse di previdenza.

Questionario in due parti: effetti pre e post coronavirus

L’indagine è stata svolta attraverso un questionario online articolato in due parti: la prima ha analizzato gli effetti e le prospettive sul mercato della finanza sostenibile generati dalla pandemia. I quesiti della seconda parte sono stati elaborati in collaborazione con la cabina di regia di Cantieri ViceVersa, un progetto promosso dal Forum Nazionale del Terzo Settore in collaborazione con il FFS; la seconda parte del sondaggio ha approfondito il rapporto tra finanza e Terzo Settore nelle fasi di emergenza e di ripresa delle attività. I risultati sono stati presentati durante il webinar «Terzo Settore e finanza sostenibile: scenari dopo l’emergenza sanitaria»; tra i relatori il Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri.

Settore socio-sanitario e rinnovabili, opportunità di investimento

Il tasso di risposta al questionario è stato del 52%; il 45% degli operatori che hanno partecipato al sondaggio sono asset manager. Nella fase che seguirà l’emergenza sanitaria l’83% dei rispondenti si aspetta un aumento delle masse gestite secondo strategie d’investimento sostenibile e responsabile (SRI) e una crescita della domanda di prodotti che integrano criteriESG. Oltre il 90% è certo o propenso a considerare il settore socio-sanitario e quello delle energie rinnovabili come opportunità d’investimento; nel secondo caso, molti rispondenti motivano questa posizione con aspettative di stimolo legate alle politiche dell’Unione Europea (EU Green Deal).

I settori più promettenti in ambito SRI sono: farmaceutico (per l’83% dei rispondenti), e-commerce (69%) e hi-tech (62%). Il 73% considera la regolamentazione in materia ESG un’opportunità per compiere la transizione verso un’economia a ridotto impatto ambientale e per contenere nuove fasi di volatilità dei mercati.

Focus su infrastrutture sociali, orientare risorse per la ripresa

Nella seconda parte del sondaggio il 93% dei rispondenti afferma che gli operatori finanziari dovrebbero collaborare di più per ampliare e migliorare l’offerta rivolta agli Enti di Terzo Settore (ETS): il 76%, infatti, ritiene che quella attuale non sia adeguata a fronteggiare la crisi che ha colpito gli ETS a causa della pandemia. Oltre il 90% ritiene che le infrastrutture sociali rappresentino un’opportunità d’investimento e un’area in cui orientare le risorse per la ripresa. Dall’indagine emerge la necessità di avvicinare esigenze e aspettative dei due settori: nonostante la fase di emergenza, infatti, oltre la metà degli investitori non ha registrato un aumento di domanda da parte degli ETS e quasi il 70% non ha previsto nuovi strumenti finanziari rivolti al Terzo Settore.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti