ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa prova

iPhone 13 Pro Max ed iPhone 13: le differenze e i passi in avanti rispetto al 12

Fotografia e video su tutto. La batteria migliorata. Cosa cambia rispetto ai predecessori e perché scegliere l’uno o l’altro modello

di Luca Salvioli e Biagio Simonetta

iPhone 13 Max Pro e iPhone 13

4' di lettura

I nuovi iPhone, quelli della famiglia 13, sono già introvabili, a causa di una domanda corposa e di un'offerta che deve fare i conti con la crisi dei semiconduttori.

Il modello di punta rimane il 13 Pro Max, che è quello col display più grande e con la batteria più performante. Mentre il 13 Mini” rimane un entry-level con caratteristiche comunque molto elevate.

Loading...

Abbiamo provato iPhone 13 Pro Max e iPhone 13. E allora, vediamo come è andata.

iPhone 13 Pro Max: come va

iPhone 13 Pro Max resta il modello per chi preferisce avere uno schermo il più ampio possibile. La diagonale è infatti da 6,7 pollici, com'era già l'iPhone 12 Pro Max. L'estetica è pressoché identica al predecessore, con un paio di novità.

La prima è che il notch è stato ridotto: un pochino più alto ma anche più stretto. La seconda è lo spessore dei sensori delle fotocamere, che è maggiore. Apple ha infatti rinnovato sensori e ottiche e diciamo subito che è questo il vero passo in avanti di iPhone 13 Pro rispetto al 12 Pro: un ulteriore salto di qualità per fotografia e video.

Altra differenza è relativa al peso, in questo caso non proprio un miglioramento. iPhone 13 Pro pesa 203 grammi contro i 187 grammi del 12 Pro, ma soprattutto il Pro Max arriva a 238 dai 226 grammi del 12 Pro Max.

A chi è in dubbio tra i due modelli conviene fare una prova. Tenerlo in mano e metterlo in tasca o borsetta. Questo perché mentre nel caso del 12 Pro Max c'erano alcune differenze rispetto al 12 Pro, nel reparto fotografico, questa volta Apple ha deciso di dotare i due telefoni delle stesse tecnologie.

La differenza è dunque che il Pro Max ha uno schermo più ampio, come detto 6,7 pollici contro 6,1, e una maggiore durata della batteria dovuta alla sua dimensione maggiore.

Apple quantifica così la differenza per quanto riguarda la riproduzione di video in streaming: fino a 11 ore per il 12 Pro Max, fino a 20 ore per il 13 Pro e fino a 25 ore per 13 Pro Max.

Nel nostro utilizzo di queste tre settimane abbiamo notato un miglioramento nella durata della batteria rispetto ai due modelli precedenti, difficilmente quantificabile con precisione, ma con il 13 Pro Max si può arrivare a un giorno e mezzo con un uso intenso.

Come abbiamo anticipato è sulle foto e sui video che si vedono i principali upgrade. Le foto danno risultati di maggiore luminosità in condizioni di buio, un miglioramento rispetto al 12 Pro che già faceva di questo aspetto uno dei suoi avanzamenti maggiori rispetto all'11.

Arrivano inoltre dei nuovi effetti, selezionabili prima di fare la foto, che regolando tonalità e temperatura danno una diversa connotazione alle immagini. Sembrano dei filtri ma non lo sono perché non hanno effetto su alcuni particolari come il colore del viso.

Altra novità utile è l'arrivo dell'autofocus anche nella telecamera grandangolare, quelle che entra in gioco quando scegliamo zoom 0,5. Permette di mettere in primo piano un soggetto, fino a 2 metri di distanza.

Sui video il livello professionale del 12 Pro Max fa un ulteriore salto in avanti. Arriva inoltre l'effetto cinematrografico che è divertente. Il sensore della fotocamera è in grado di cambiare il soggetto da mettere in primo piano, con una specie di effetto bokeh. Si può cambiare anche manualmente e persino in post produzione. Una funzione di entertainment, mentre è sui video classici che questi iPhone arrivano a prestazioni di livello professionale.

iPhone 13: altro che modello base

Il vero salto riguarda il modello “base”, che poi tanto base non è. Perché iPhone 13 è assolutamente un top di gamma (e del resto il prezzo lo conferma). Nelle settimane in cui abbiamo provato questo smartphone, abbiamo notato come la differenza fra questa versione e quelle Pro si sia ridotta veramente al minimo. Tanto che inizia a essere legittima la domanda su quale valga la pena comprare.

Perché a differenza del passato, iPhone 13 ha fatto un salto in avanti notevole nella fotocamera, nella durata della batteria e nella qualità del display. E poi il cuore pulsante rimane, anche qui, il nuovissimo A15 Bionic.

Sul fronte video/fotografico, è chiaro che il doppio sensore paghi dazio, rispetto al triplo presente nelle versioni Pro. Ma la stabilizzazione dell'immagine è eccellente. Gli scatti sono nitidi. E anche l'utilizzo della modalità “cinematografico” regala sorprese.

Le differenze maggiori fra il 13 e il 13 pro si materializzano soprattutto in condizioni di scarsa luce. Molto bene anche il display. Quest'anno Apple ha deciso di montare sui modelli non Pro degli Oled Super Retina XDR. La qualità dell'immagine è veramente alta.

Il vetro è robusto (ceramic shield) e benché l'utilizzo di una cover rimanga altamente consigliato per ogni smartphone, iPhone 13 sembra poter attutire un po' meglio alcune cadute.

La durata della batteria: qui Apple ha fatto passi in avanti notevoli (probabilmente dovuti alle prestazioni di A15 Bionic). Ma rimane chiaro un concetto: due giorni interi di autonomia, al momento, non sono garantibili. E quindi la maggior parte di voi dovrà ricaricarlo prima di andare a letto come succede col 99% degli smartphone sul mercato.

Di certo, iPhone 13 non fa fatica ad arrivare fino a sera. Anzi, solitamente – con un uso abbastanza intenso – a fine giormata si è ancora abbondantemente sopra il 30% di autonomia. Gli anni in cui bisognava portarsi dietro il caricabatteria lightning sembrano lontani. Ah, già: sì, il connettore di ricarica è sempre il lightning (nella scatola un cavo USB-C to Lightning e nessun alimentatore). La Commissione UE, per ora, non può far niente. Ma questa è un'altra storia.


Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti