Piazza Affari

Ipo Ariston: prezzo tra 10,25 e 12 euro per azione. Vale fino a 3,9 miliardi

E’ stato fissato nell’intervallo da 10,25 a 12 euro per azione per ciascuna azione ordinaria il range di prezzo per l’Ipo di Ariston, che implica una capitalizzazione di mercato compresa tra circa 3,375 e 3,9 miliardi

2' di lettura

E’ stato fissato nell’intervallo da 10,25 a 12 euro per ciascuna azione ordinaria il range di prezzo per l’Ipo di Ariston, che implica una capitalizzazione di mercato compresa tra circa 3,375 e 3,9 miliardi per Ariston post Offerta. Lo comunica, in una nota, la società, annunciando che il settlement e il primo giorno di negoziazione delle azioni ordinarie su Euronext Milan sono attualmente previsti per venerdì 26 novembre.

L’offerta sarà composta da un collocamento riservato di azioni ordinarie di nuova emissione (con proventi lordi previsti di circa 300 milioni) da parte della Società. Ariston intende utilizzare i proventi netti dell'offerta delle azioni di nuova emissione per sostenere e sviluppare l’ulteriore crescita del Gruppo, investire e accelerare la crescita organica – in temi quali la digital route to market, lo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie, e il footprint industriale – e per finanziare acquisizioni societarie, di tecnologie e diritti di proprietà intellettuale in futuro.

Loading...

Ci sarà poi un’offerta secondaria fino a un massimo di 49 milioni di azioni ordinarie esistenti detenute dagli azionisti della Società, Merloni Holding e Amaranta ad investitori istituzionali in diverse giurisdizioni.

Il periodo di offerta avrà inizio giovedì 18 novembre alle 9 e si concluderà alle 12 del 24 novembre.
Inoltre - prosegue la nota di Ariston - gli azionisti venditori concederanno a Mediobanca in qualità di responsabile incaricato della stabilizzazione un’opzione di “over allotment”, esercitabile entro 30 giorni di calendario dal primo giorno di negoziazione, per l’acquisto di massime 11 milioni azioni ordinarie esistenti al prezzo di offerta finale, corrispondente a circa il 15% delle azioni offerte.

Il capitale sociale della società è costituito da azioni ordinarie e da azioni a voto multiplo, che sono detenute dagli azionisti venditori. Si prevede che la società abbia un flottante compreso tra il 23,23% e il 26,6% delle azioni.Società e azionisti venditori stipuleranno usuali impegni di lock-up con i sottoscrittori per un periodo di 180 giorni dopo la data di regolamento.La Società ha nominato Goldman Sachs Bank Europe SE, Intesa Sanpaolo - Divisione IMI Corporate & Investment Banking e Mediobanca - Banca di Credito Finanziario SpA quali joint global coordinators e joint bookrunner e BNP PARIBAS, BofA Securities Europe SA, Citigroup Global Markets Europe AG ed Equita SIM SpA in qualità di joint bookrunner. CC & Soci ha agito in qualità di advisor finanziario. Pedersoli, Houthoff e Cravath agiscono come consulenti legali per Ariston e gli Azionisti Venditori, mentre Linklaters agisce come consulente legale per gli Underwriters.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti